Articoli HPTerritorio

I saldi a Torino rinviati di un mese: un’occasione di rilancio per il commercio ad agosto

1168
Tempo di lettura: 2 minuti

Rinviati i saldi a Torino, ancora un mese di attesa per il ribasso estivo dei prezzi

I saldi a Torino sono stati rinviati di un mese.

Il capoluogo piemontese si appresta a vivere una nuova stagione di forti sconti nell’abbigliamento e nelle calzature, due settori fortemente provati dalla situazione che stiamo.

L’emergenza Coronavirus ha infatti costretto alla serrata generale delle attività, che ora si ritrovano con i magazzini pieni e con gran parte della merce ancora da smaltire. Un vero danno, dalle proporzioni piuttosto marcate, che sta mettendo a dura prova la tenuta del tessuto economico di piccole e grandi aziende, a livello locale e nazionale.

Insomma, uno scenario negativo, a cui si sta tentando di porre rimedio con più soluzioni. In questo periodo vanno molto di moda le vendite promozionali e il “fuori tutto”, sia per le imprese che intendono abbassare la saracinesca, sia per quelle che intendono proseguire. Una spinta che ha fatto riprendere, anche se in misura molto contenuta, i consumi e il fatturato di catene e piccoli negozi, che ora si devono affidare ai saldi per avere un altro spunto per la ripartenza.

negozio interno
I saldi a Torino rinviati di un mese: un’occasione di rilancio per il commercio ad agosto

La divisione tra i favorevoli e i contrari al rinvio

Il rinvio dei saldi a Torino non è stata una scelta in grado di accontentare tutti.

Il ribasso dei prezzi della stagione estiva avrebbe dovuto avere inizio in questo mese. Una leva in più per spingere i consumi, della quale i commercianti sono stati privati. Si spera dunque in un agosto anomalo, in cui molti torinesi rimarranno in città per decisione personale o per impossibilità economica. Dunque ci saranno molti più potenziali clienti, che potranno spendere nelle attività locali.

Come riferito dalla presidente di Ascom ConfcommercioMaria Luisa Coppa, oltre ai contrari c’è anche chi guarda al prossimo mese con un filo di ottimismo. Si potrebbe dare continuità a una graduale ripresa, per ripartire passo dopo passo.

1168

Related Articles

1168
Back to top button
Close
Close