Articoli HPMusica

Morricone, il Maestro che amava Torino

1386
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel 2018 l’ultimo concerto del celebre compositore al Pala Alpitour

Ennio Morricone, il Maestro che amava Torino, si è spento questa notte in una clinica romana.

A dare il triste annuncio è stato il legale della famiglia del musicista e compositore, Giorgio Assumma. Nei giorni scorsi il maestro Morricone si era rotto il femore a seguito di una caduta ma fino all’ultimo è sempre rimasto lucido.

A 91 anni, lascia la moglie Maria, i figli e i nipoti che ha ringraziato prima di chiudere gli occhi. Il maestro ha rivolto un pensiero anche al pubblico che in questi anni ha sostenuto calorosamente il suo lavoro.

I funerali del grande musicista e compositore si svolgeranno in forma privata, nel rispetto del sentimento di umiltà che lo ha contraddistinto in vita.

Il suo contributo al cinema mondiale rimarrà indelebile nella storia della musica. Centinaia i brani classici composti a partire dal 1946, ma il successo vero e proprio giunse con le musiche prodotte per il western all’italiana.

Dalla collaborazione con il regista Sergio Leone nacquero dei veri e propri capolavori. Colonne sonore indimenticabili come quella di Per un pugno di Dollari fino a C’era una volta in America.

ennio morricone
Morricone, il Maestro che amava Torino

Negli anni Settanta, il compositore divenne molto amato anche ad Hollywood lavorando con famosi registi americani tra i quali anche Quentin Tarantino. Tra le più importanti, ricordiamo le colonne sonore per I giorni del cielo, Mission e Gli intoccabili.

Tra gli innumerevoli riconoscimenti, anche il David di Donatello nel 1989 per la colonna sonora del film Il nuovo cinema paradiso di Giuseppe Tornatore.

Morricone, l’oscar alla carriera e il legame con Torino

Nel 2007 Morricone è stato premiato con l’Oscar alla carriera che celebra il suo lungo percorso nonchè il suo prezioso contributo alla musica creata per il cinema. Nel 2017 il maestro ha ottenuto un secondo Academy Award per la colonna sonora del film The hateful Eightdi Tarantino.

Nel giorno della sua scomparsa, ricordiamo anche il suo legame con la città di Torino dove nel corso degli anni ha fatto più volte ritorno. Diversi i concerti diretti nel capoluogo piemontese e sempre accolti con grande entusiasmo dal pubblico torinese.

L’ultimo, nel 2018 al PalaAlpitour. Il maestro Morricone è tornato nell’antica capitale sabauda
per il 60 Years of Music World Tour che celebrava i suoi sessant’anni di attività. Il compositore e musicista ha diretto l’orchestra Roma Sinfonietta accompagnata da un coro di 75 elementi regalando al pubblico in sala una suggestiva immersione nel mondo del cinema.

Un’esperienza unica proprio perchè, come disse una volta – quando fra cento, duecento anni, vorranno capire com’eravamo, è proprio grazie alla musica da film, che lo scopriranno -.

Ilaria Di Pinto

1386

Related Articles

1386
Back to top button
Close
Close