Articoli HPInnovazione

Alle Ogr di Torino arriva Tech Revolution Factory grazie all’accordo con Microsoft

860
Tempo di lettura: 1 minuto

Le Ogr di Torino sede del Tech Revolution Factory: la prima piattaforma per l’innovazione digitale arriva all’ombra della Mole

Le Ogr di Torino ospiteranno Tech Revolution Factory.

Un nuovo grande progetto, che coinvolgerà uno dei luoghi torinesi maggiormente in evoluzione e incline a novità di un certo spessore.

Grazie a un accordo concluso con Microsoft, infatti, le Officine Grandi Riparazioni ospiteranno la prima piattaforma per l’innovazione digitale. 

Nel capoluogo piemontese sorgerà una realtà dalle caratteristiche molto particolari, che avrà, tra i suoi obiettivi, quello di supportare il settore degli investimenti imprenditoriali moderni.

A trarre maggior beneficio da questa piattaforma dovranno dunque essere giovani imprenditori e startup operative in Italia e in contesti internazionali. Per loro sarà fondamentale l’apprendimento di concetti e competenze tecnologiche, anche considerando le partnership a livello mondiale.

pc portatile
Alle Ogr di Torino arriva Tech Revolution Factory grazie all’accordo con Microsoft

I progetti e gli obiettivi

Più nello specifico, la Tech Revolution Factory aiuterà i giovani founder e li agevolerà attraverso programmi di accelerazione del processo di sviluppo delle proprie iniziative. Lo scopo finale è quello di garantire loro il raggiungimento di un rapido e duraturo successo internazionale.

Al centro delle manovre ci sarà senz’altro l’espansione dell’imprenditoria sociale e i suoi effetti positivi. Effetti che possono essere ulteriormente amplificati se si ricorre all’utilizzo di tecnologie innovative come AI e Smart Data.

Infine, si punterà a sviluppare le competenze digitali delle imprese. Diffondere una cultura dell’innovazione tra i cittadini e i giovani studenti sarà uno step chiave per la crescita dell’intero Paese, per metterlo al passo con i tempi e adeguarlo alle sfide future.

Si partirà con un primo progetto dedicato ai videogiochi. Un programma che prenderà corpo nel corso dei prossimi mesi e che si svilupperà dall’inizio del prossimo anno. Sarà svolto in collaborazione con 34BigThings e ID@Xbox, che potrà contare su finanziamenti piuttosto sostanziosi per essere realizzato.

Videogiochi, digitale ma anche business plan per imprese sociali. Quando un big hi-tech incontra una fondazione il matrimonio non può che portare a una lunga e fertile collaborazione.

860

Related Articles

860
Back to top button
Close
Close