Articoli HPmeteo Torino

L’anno senza estate: Giugno fresco con nubifragi e allagamenti

2958
Tempo di lettura: 2 minuti

Anno senza estate questo 2020: abbiamo quasi superato la seconda decade di giugno, eppure in Italia non c’è l’alta pressione estiva, quella a cui eravamo abituati a vivere già da maggio.

La temperatura, dopo il caldo arrivato durante il lockdown, si è portata su valori persistentemente moderati, anche sotto la norma.

Anno senza estate: a Torino non c’è la sensazione di quell’estate a cui ci si era abituati. Il caldo vero non c’è, la temperatura non sfonda oltre i 30°C, e nelle giornate di pioggia neppure i 20°C. Ultimamente fa fresco, e per il Nord Italia questo Giugno è uno dei più freschi degli ultimi 25 anni  (ma non la più fredda).

Un vero “anno senza estate” fu quello del 1816, quando la stagione estiva fu molto più fredda rispetto alla media dell’epoca, e fu caratterizzata da frequente maltempo. La neve cadde a più riprese sulle Alpi, sino a quote decisamente insolite.

I nubifragi che hanno interessato Torino e, soprattutto la cintura nord, dimostrano che siamo di fronte ad una stagione dal meteo decisamente instabile. Infatti, in centro città, fino a ieri erano caduti in totale 162 millimetri di pioggia, due volte e mezza il normale.

torino
L’anno senza estate: Giugno fresco con nubifragi e allagamenti

Arriverà l’estate?

Di stagioni estive piuttosto instabili ricordiamo quella del 1976, del 2002 e del 2014. Tutte hanno avuto la caratteristica di essere piuttosto piovose, con temperature altalenanti, e valori termici massimi ben più contenute rispetto le roventi estati a cui ci siamo ormai abituati. In tali stagioni non sono mancate le ondate di calore di breve durata.

Da un bilancio di questa prima metà di giugno viene confermato l’andamento di temperature sotto la norma almeno di due gradi e una piovosità maggiore del periodo.

Le previsioni stagionali 2020 indicano che avremo un’estate calda, caratterizzata da sbalzi di temperatura e periodi temporaleschi.

Dopo le piogge di questo periodo dovrebbe arrivare il caldo anche se con precipitazioni un po’ sopra la norma almeno fino a metà luglio. Il caldo è comunque imminente, e potrebbe arrivare già la prossima settimana.

Quindi l’estate calda che era stata prevista per il 2020 ha perso già un mese, quello di giugno. Come abbiamo detto molto probabilmente non sarà una caldissima stagione estiva. Arriveranno, verso fine mese di luglio, le solite ondate di calore dal Nord Africa, ma potrebbero essere intervallate a pioggia e temporali.

Ma per chi sta programmando o ha già programmato le vacanze non verranno traditi dal meteo. Non sarà certo un acquazzone passeggero a rovinare una vacanza.

2958

Related Articles

2958
Back to top button
Close
Close