Articoli HPTerritorio

Il Parco di Stupinigi chiude alle 19: l’iniziativa del sindaco contro spaccio e prostituzione

764
Tempo di lettura: 1 minuto

Stupinigi off-limits la sera: sbarramenti e controlli tengono fuori spacciatori e prostitute

Il Parco di Stupinigi chiude alle 19 per questioni di sicurezza. Così ha deciso il sindaco di Nichelino, Giampiero Tolardo, che insieme alla Città Metropolitana e ai gestori del parco sta studiando un modo per metterlo in sicurezza.

Si sa che in orario notturno il parco che circonda la Palazzina di Caccia di Stupinigi si popola di cittadini alla ricerca di appuntamenti a luci rosse.

E non solo. Sono frequenti anche attività di spaccio nel buio dei sentieri erbosi.

Il problema è che l’oscurità del posto non solo nasconde le attività illegali, ma mette in pericolo gli stessi cittadini che vi giungono.

Incidenti e attività illecite: il Parco di Stupinigi chiude alle 19

Già nel periodo pre-pandemia, infatti, sono stati registrati numerosi incidenti in quel tratto di strada. Le ultime due vittime sono state due uomini investiti da un auto.

Insomma, stiamo parlando di una zona troppo pericolosa che ha bisogno di un pronto intervento.

Strada provinciale per Parco di Stupinigi
Il Parco di Stupinigi chiude alle 19: l’iniziativa del sindaco contro spaccio e prostituzione

In progetto c’era già la pedonalizzazione di tutta l’area che circonda il parco, ma c’è bisogno di molto di più.

L’idea del sindaco è quella di sbarrare l’entrata ai parcheggi lungo la strada provinciale 143 che porta ad Orbassano. Chiudere così l’accesso al Parco di Stupinigi dalle 19 in avanti.

Ma alcuni dettagli sono ancora da chiarire. Chi abbasserà le sbarre la sera per poi rialzarle al mattino? “Avevo pensato a chi incassa il reddito di cittadinanza”, ha confessato il sindaco a La Stampa. Ma a quanto pare non si può fare.

In ogni caso una situazione si deve trovare. Così come si è fatto per un altro tratto di Nichelino che era divenuto punto di ritrovo tra prostitute e clienti: il parcheggio di fronte al cimitero.

Anche qui delle sbarre hanno vietato l’accesso a chi cercava determinate compagnie.

Tag
764

Related Articles

764
Back to top button
Close
Close