Articoli HPTerritorio

Torino, le vie pedonali serali non si fanno più, ma assicurati i controlli per la movida

679
Tempo di lettura: 2 minuti

Le vie della movida non si possono rendere pedonali, c’è bisogno di un piano regolatore del traffico. Ma per questo weekend saranno intensificati i controlli

A Torino le vie pedonali serali per il momento non possono fare. La proposta dell’amministrazione per evitare traffico e assembramenti nelle aree della movida e, allo stesso tempo, concedere più spazio all’aperto ai locali è andata in fumo.

Non si può chiudere da un giorno all’altro, anche se solo temporaneamente. Serve un piano dettagliato con la viabilità alternativa, poi ci sarebbe la questione parcheggi e aree di sosta. Difficile liberare ogni sera la via dalle auto in sosta.

E per l’ampliamento dei dehors bisognerebbe parlarne prima con gli esercenti.

-->

Rimandato il piano delle vie pedonali serali a Torino

Il piano prevede la trasformazione in vie pedonali serali del lungo Po che volge a piazza Vittorio e del ponte Rossini. Insieme alle vie più frequentate di San Salvario.

Un progetto che potrebbe vedere la luce già nel primo fine settimana di giugno se tutto va per il meglio.

Torino, le vie pedonali serali non si fanno più, ma assicurati i controlli per la movida (fonte foto: paesionline.it)

Nel frattempo si vuole monitorare l’andamento del secondo weekend di movida a Torino con l’obbligo delle mascherine imposto da Cirio. A cui si aggiunge il (già previsto) divieto dell’asporto di alcolici dopo le 19 per tutti i cocktail bar e minimarket.

Tutto pronto per il secondo weekend di movida a Torino

Per il ponte del 2 giugno i controlli delle forze dell’ordine saranno intensificati. L’obiettivo è vegliare sul rispetto della norma delle mascherine e del distanziamento sociale.

Per sensibilizzare i ragazzi sui comportamenti da adottare gli esercenti hanno organizzato un flash mob questa sera dalle 19 alle 20.

Allo stesso tempo gli agenti terranno d’occhio i locali che, anche per questo weekend, dovranno abbassare le serrande entro l’1 di notte.

Anche se – paradossalmente – i maggiori assembramenti lo scorso sabato si sono verificati dopo la chiusura dei cocktail bar.

Tag
679

Related Articles

679
Back to top button
Close
Close