Articoli HPTerritorio

Torino, Pasqua e pasquetta in casa, parchi serrati e niente grigliate

642
Tempo di lettura: < 1 minuto

Emergenza Coronavirus, a Torino Pasqua e pasquetta si passerà in casa, i parchi verranno chiusi e non saranno permessi raduni all’aperto

Saltano tutti i piani per celebrare la Pasqua e la pasquetta 2020 a Torino. Per l’emergenza Coronavirus, quest’anno possiamo dire addio a gite fuori porta, pic-nic e grigliate nei parchi o in collina. Lo stesso vale per le passeggiate lungo fiumi o tra i boschetti dell’hinterland torinese.

Per evitare le grandi fughe, molti comuni della cintura di Torino hanno giocato d’anticipo prendendo ulteriori misure anti-assembramento. Ad esempio, è stata chiusa al pubblico la Collina Morenica della zona di Rivalta-Rivoli-Avigliana, meta di scampagnate per i cittadini della zona.

Il Comune di Rivalta, con un’apposita ordinanza, ha transennato anche via Umberto I in direzione Villarbasse, la pista ciclabile che va verso la collina e le vie che portano a Sangano. Serrata anche la strada che porta al maneggio e quella che va verso il villaggio Aurora.

Tutti coloro che usciranno di casa, trasgredendo il divieto, verranno sanzionati e denunciati, come previsto dal decreto.

Divieti che saranno validi anche per il weekend successivo alla Pasqua.

Il Comune di Nichelino, invece, ha disposto la chiusura al pubblico del Parco di Stupinigi, parcheggio compreso. Gli appassionati dei pic-nic sui prati non potranno dunque addentrarsi dell’area del parco, che rimarrà costantemente pattugliata dalle forze dell’ordine. Lo stesso sindaco in persona veglierà sul rispetto dell’ordinanza.

Chiese chiuse

Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, anche le chiese rimarranno chiuse. La conferma arriva dal presidente della Cei (Conferenza Episcopale Italiana), Gualtiero Bassetti. Tuttavia, i fedeli potranno seguire in streaming le messe della Settimana Santa sul canale Youtube del Vaticano.

Mentre il Sabato Santo ci sarà una speciale ostensione della Sindone in diretta tv alle 17.

A Torino Pasqua e pasquetta in casa

I sindaci della provincia di Torino invitano tutti i cittadini a rispettare le misure di contenimento del virus e passare Pasqua e pasquetta in casa.

Sono ancora troppe le persone in giro per le strade. Ne è testimone anche il presidente della Regione Alberto Cirio che continua ad esortare i propri concittadini a restare a casa, anche durante le festività della Pasqua, per non mettere a rischio la salute dell’intera regione.

Tag
642

Related Articles

642
Back to top button
Close
Close