meteo Torino

Torino meteo 20 Febbraio 2020: è dal 1878 che non accadeva

3003
Tempo di lettura: 2 minuti

Il meteo di Torino, oggi 20 Febbraio 2020, registra una situazione da record. Da quasi due mesi, la pioggia sembra essersi dileguata dalla città, lasciando dietro di sé un’atmosfera secca e polverosa. L’ultima precipitazione risale al 20 dicembre 2019, quando l’acqua ha raggiunto il suolo torinese e della provincia. Da allora, nessuna goccia è caduta dal cielo e la situazione sta cominciando a diventare allarmante. Ma quali sono le cause di questa siccità? E quali sono le conseguenze per la città e le sue aree agricole? Scopriamolo insieme.

Un’assenza di pioggia senza precedenti

Questa assenza di precipitazioni, che dura ormai da 55 giorni, rappresenta il periodo più lungo senza pioggia nel bimestre Gennaio-Febbraio dal 1878. Durante questi due mesi, la quantità di pioggia caduta è stata di soli 1,2 millimetri, un valore quasi identico a quello registrato 142 anni fa, quando si misurarono solo 0,7 millimetri di pioggia. Questo dato statistico ci fa capire quanto sia raro un periodo così prolungato senza precipitazioni a Torino.

Le cause di questa siccità

La mancanza di pioggia è stata collegata alla persistente presenza di un anticiclone sull’Europa occidentale. Questo fenomeno meteorologico ha provocato lo spostamento delle perturbazioni verso le aree Balcaniche, lasciando le zone alpine sottovento. In alcuni momenti, quando un fronte di maltempo riesce a imporsi, come abbiamo visto con la tempesta Ciara, si verificano forti venti di Föhn nella zona del Nord Ovest. Tutto ciò ha portato a un clima secco e temperature sopra la media nella città.

Le conseguenze per l’agricoltura

Le zone agricole intorno a Torino sono tra le più colpite da questa lunga siccità. La mancanza di pioggia ha causato una grave carenza di acqua per le coltivazioni, mettendo a dura prova gli agricoltori e i loro raccolti. La sete delle piante ha portato al disseccamento di molti campi e ha favorito la diffusione degli incendi. Gli operatori del settore stanno lottando per salvare le loro colture e temono che senza pioggia la situazione possa peggiorare ulteriormente.

La situazione attuale e le prospettive future

Al momento, non sembra esserci alcuna traccia di pioggia imminente a Torino. I meteorologi prevedono che la situazione potrebbe migliorare verso la fine del mese, ma non ci sono certezze. Il presidente della Coldiretti Torino, Fabrizio Galliati, ha commentato che se non arriveranno precipitazioni nei prossimi mesi, la situazione potrebbe diventare caotica per l’agricoltura e l’approvvigionamento idrico della città. È quindi necessario monitorare attentamente l’evolversi della situazione e trovare soluzioni a lungo termine per affrontare i cambiamenti climatici e le sfide che comportano.

Aggiornato il 29/01/2024

Tag
3003

Related Articles

3003
Back to top button
Close