Trasporti

Lo smantellamento della mongolfiera di Torino: addio al Turin Eye

3065
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo otto anni di alti e bassi, Martedì 4 Febbraio 2020, le ruspe hanno cominciato lo smantellamento definitivo della mongolfiera Turin Eye di Borgo Dora, uno dei simboli più amati della città di Torino. Questa iconica attrazione, conosciuta anche come Mongolfiera di Torino, ha solcato i cieli del capoluogo piemontese per anni, offrendo tour suggestivi e panoramici. Tuttavia, ora è giunto il momento di dire addio a questa avventura aerea.

La fine di un’era

L’imponente aerostato, ha catturato l’immaginazione dei residenti e dei visitatori di Torino dal suo arrivo nel 2012. Per otto anni, ha offerto ai turisti l’opportunità di ammirare la città da una prospettiva unica, sospesi tra il cielo e la terra. Tuttavia, nonostante la sua popolarità, la Mongolfiera ha affrontato diverse sfide che hanno portato al suo smantellamento.

Problemi di gestione

La Mongolfiera di Torino è stata costretta a fermarsi dallo scorso 29 maggio. La società che gestiva l’attrazione ha incontrato numerosi problemi legati alla precedente gestione, rendendo difficile il suo funzionamento in sicurezza. Richiederebbe un investimento di circa 450.000 euro per tornare a volare, ma la società non è riuscita a trovare una nuova proprietà che potesse supportarne il funzionamento. Nonostante i tentativi di salvare questa attrazione turistica, tutti si sono rivelati infruttuosi.

Il fallimento dell’Avio San Michele

La situazione è peggiorata nel Febbraio 2018, quando l’Avio San Michele, la società titolare del servizio, ha dichiarato fallimento. Di conseguenza è stata messa all’asta, ma nel frattempo, una delibera della giunta comunale ha deciso di affidare il pallone aerostatico, in subconcessione, a una nuova società, la Soluzioni Artistiche Srl. Questa soluzione provvisoria ha permesso alla mongolfiera di continuare a volare, ma era solo una questione di tempo prima che l’attrazione dovesse affrontare la sua inevitabile fine.

Il processo di smantellamento

Gli operai sono al lavoro per rimuovere il Turin Eye di Borgo Dora. Il processo di smantellamento richiederà tempo e precisione per garantire che l’aerostato venga smontato in modo sicuro e corretto. Le ruspe stanno rimuovendo gradualmente le parti, inclusa la struttura principale e gli elementi di supporto. Una volta completato lo smantellamento, l’area in cui si trovava sarà pronta per nuovi progetti e opportunità.

Il futuro dell’area

Nonostante la fine della Mongolfiera di Torino, il futuro dell’area di Borgo Dora si presenta promettente. Si intravede già un nuovo bando per rilanciare la zona, offrendo nuove opportunità di sviluppo e miglioramento. L’amministrazione comunale sta lavorando per attrarre nuovi investitori e progetti che possano rendere la zona ancora più attraente per i residenti e i visitatori.

Aggiornato il 31/01/2024

Tag
3065

Related Articles

3065
Back to top button
Close