Articoli HPTerritorio

Arrivano a Torino i lettori di targhe per scovare auto rubate e con fermo amministrativo

3405
Tempo di lettura: < 1 minuto

A Torino i lettori di targhe per scovare auto rubate e con fermo amministrativo: l’ultima novità per fermare i mezzi fuorilegge

Arrivano a Torino i lettori di targhe per scovare auto rubate e con fermo amministrativo.
Si tratta dell’ultima novità studiata dall’amministrazione comunale per scovare gli automobilisti che circolano con un mezzo che, per un motivo o per un altro, non rispetta la legge.
Arrivano a Torino i lettori di targhe per scovare auto rubate e con fermo amministrativo
Arrivano a Torino i lettori di targhe per scovare auto rubate e con fermo amministrativo
Gli agenti della Polizia Municipale di Torino potranno presto contare su questi occhi elettronici, che saranno installati sulle vetture in dotazione. Nello specifico, questi rilevatori dovranno incrociare le targhe con banche dati e altri sistemi per risalire a irregolarità con maggiore rapidità.
In questo modo sarà più semplice individuare le auto (e gli altri tipi di veicoli) che girano in città senza averne titolo. Una mossa che ha lo scopo di far rispettare le norme e di risalire ai mezzi che vengono quotidianamente rubati (e difficilmente ritrovati).

Costi di questi sistemi e tempistiche di impiego

I nuovi dispositivi saranno a disposizione già a partire dalle prossime settimane. Si partirà con due rilevatori, il cui costo per le casse pubbliche sarà di 48mila euro.
Si procederà con le sperimentazioni per testarne l’effettiva efficienza, per poi estendere ulteriormente il raggio d’azione degli occhi elettronici con le dotazioni ad altre vetture dei Vigili.
Un’altra novità per la legalità sta per fare il suo esordio in città, che ha già visto l’arrivo dei Vista Red, con le multe a migliaia di automobilisti che continuano a passare col semaforo rosso agli incroci interessati.

Tag
3405

Related Articles

3405
Back to top button
Close
Close