Home sanità Ospedale Regina Margherita, neonata recupera la vista con un trapianto di cornea

Ospedale Regina Margherita, neonata recupera la vista con un trapianto di cornea

Altro straordinario intervento all'Ospedale Regina Margherita di Torino: neonata recupera la vista grazie al trapianto di cornea
Altro straordinario intervento all'Ospedale Regina Margherita di Torino: neonata recupera la vista grazie al trapianto di cornea
Tempo di lettura: 1 minuto

Altro straordinario intervento all’Ospedale Regina Margherita di Torino: neonata recupera la vista grazie al trapianto di cornea

L’Ospedale Regina Margherita di Torino si è reso protagonista di un altro importante intervento a lieto fine.
La paziente è una neonata di soli 5 mesi che è riuscita a recuperare la vista da un occhio grazie al trapianto di cornea.
Nel dettaglio, la bambina scontata dalla nascita un occhio con una serie di problemi, ossia dimensioni ridotte e opacità corneale diffusa.
In Romania, il suo Paese natale, la piccola era considerata un caso senza speranza, ma fortunatamente non è stato così.
Altro straordinario intervento all'Ospedale Regina Margherita di Torino: neonata recupera la vista grazie al trapianto di cornea
Altro straordinario intervento all’Ospedale Regina Margherita di Torino: neonata recupera la vista grazie al trapianto di cornea
Infatti, grazie ad alcuni parenti residenti in Italia che hanno fatto da tramite con la Clinica Oftalmologica Universitaria, la neonata è arrivata a Torino ed è stata ricoverata presso l’Ospedale Regina Margherita di Torino.
Nella giornata di mercoledì 20 novembre, le apparecchiature necessarie per effettuare l’intervento sono state trasferite dalla Clinica dell’Ospedale San Lazzaro al blocco operatorio dell’Ospedale Infantile.
Dopodiché è stato possibile procedere con l’operazione, la quale è stata eseguita dal professor Raffaele Nuzzi.
Nello specifico, la neonata è stata sottoposta ad un trapianto di cornea con una tecnica chirurgica finalizzata a ridurre l’astigmatismo post operatorio e il rischio dell’occhio pigro, prevenire l’aumento della pressione oculare, e preservare lo sviluppo e l’accrescimento dell’occhio nei primi anni di vita.
L’intervento è tecnicamente riuscito e presto la piccola potrà tornare a casa.
Dunque, l’Ospedale Regina Margherita di Torino si conferma come uno dei fiori all’occhiello della sanità italiana e torinese.
Correlato:  La Cavallerizza non è più in vendita: diventerà un luogo culturale