Home Articoli HP In arrivo a Torino i semafori “Vista Red”: saranno installati a giorni...

In arrivo a Torino i semafori “Vista Red”: saranno installati a giorni in due incroci pericolosi

Tempo di lettura: 2 minuti

In arrivo a Torino i semafori “Vista Red”: saranno installati a giorni in due incroci pericolosi, in corso Trapani e in corso Potenza

Arrivano a Torino i semafori “Vista Red”.

Il dispositivo, come anticipato già in precedenza, avrà la funzione di visionare e segnalare tutti coloro che transitano con il semaforo rosso. Parliamo di una innovazione già sperimentata in altre realtà con grande successo, che avrà il compito di mettere in guardia i trasgressori e di limitare le manovre pericolose, sanzionando con multe salate i “furbetti”.

L’apparecchiatura, della cui realizzazione si occuperà la società 5T, servirà al Comune di Torino per aumentare il livello di sicurezza nei numerosi incroci pericolosi. In particolare, saranno due i punti ad alto rischio in cui faranno il loro esordio queste apparecchiature.

adv
Loading...

La prima intersezione che accoglierà questa importante innovazione sarà l’incrocio tra corso Trapani e corso Peschiera, tra i quartieri Borgo San Paolo e Pozzo Strada. Un punto davvero ad alto rischio, in cui gli incidenti sono all’ordine del giorno, per il quale si stava già ragionando lo scorso anno circa possibili provvedimenti da prendere.

Il secondo incrocio a essere dotato di questo sistema di sicurezza sarà invece quello all’angolo tra corso Potenza e corso Regina Margherita. Anche in questo caso saranno installate 16 telecamere, divise equamente tra i quattro sensi di marcia. Scatteranno foto a partire dall’accensione del giallo e sorprenderanno coloro che transiteranno con il rosso già scattato.

Correlato:  Nuova vita per l'ex Lancia di Torino: in arrivo un nuovo spazio polifunzionale

Gli sviluppi futuri

Per l’installazione dei Vista Red in città negli anni futuri, si parla di almeno 20/25 punti tra vie e corsi. Nulla è ancora stato reso noto, ma a breve saranno svelati gli incroci coinvolti.

Si tratterà del primo passo verso l’estensione a tutti gli altri incroci ritenuti ad alto rischio, che nella nostra città sono presenti praticamente ovunque. Una novità davvero rivoluzionaria, in grado di porre limiti alle trasgressioni e ai comportamenti impropri al volante. La tabella di marcia è stata rispettata, visto che l’ingresso sulla scena era previsto a partire dalla fine del 2019.

Insomma, una strategia ben precisa, che servirà per affrontare al meglio il problema dei furbetti dei semafori, che con le loro manovre azzardate, mettono a repentaglio la loro vita e quella di altre persone, spesso senza essere puniti in maniera adeguata.