Home Articoli HP Fca, a Torino siglato un accordo con Terna per la rete elettrica...

Fca, a Torino siglato un accordo con Terna per la rete elettrica del futuro

Fca, a Torino siglato un accordo con Terna per la rete elettrica del futuro
Fca, a Torino siglato un accordo con Terna per la rete elettrica del futuro
Tempo di lettura: 2 minuti

FCA, a Torino, ha siglato un accordo con Terna per costruire un dimostratore sperimentale di un’infrastruttura di ricarica intelligente

Il gruppo FCA, a Torino, continua a investire sull’elettrico.
Fca, a Torino siglato un accordo con Terna per la rete elettrica del futuro
Fca, a Torino siglato un accordo con Terna per la rete elettrica del futuro
Dopo aver confermato che i primi modelli della 500 elettrica usciranno da Mirafiori a partire da marzo 2020, ieri, giovedì 19 settembre, Pietro Gorlier, responsabile FCA per l’area Emea, ha siglato un accordo con Luigi Ferraris, amministratore delegato di Terna, per lo sviluppo della mobilità elettrica.
Il documento prevede la costruzione a Mirafiori di un “dimostratore sperimentale” di una infrastruttura di ricarica intelligente, in grado di permettere l’interazione delle macchine elettriche con la rete.
L’obiettivo è quello di produrre 80mila modelli di 500 elettrica all’anno.
Inoltre, l’intesa tra FCA e Terna mira ad approfondire il dossier “Vehicle to Grid” che consentirà di affrontare i picchi di richiesta di energia che a regime si verranno a creare in alcune ore della giornata.
In più, si stabilizzerà la potenza della rete, in modo da ridurre i costi di esercizio della vettura quando si cede una quota di energia alla rete.

Gli obiettivi del dimostratore

Nel dettaglio, al dimostratore di Mirafiori saranno collegate 64 auto elettriche, ma l’obiettivo delle due aziende è quello di arrivare a 600/700 vetture, al fine di diventare la più grande realizzazione sperimentale al mondo in questo settore.
Tuttavia, la maggior parte della flotta sarà composta da 500 elettriche.
L’infrastruttura di Mirafiori lavorerà in collegamento con il laboratorio che Terna realizzerà nella sede di via Botticelli, dove si trova una parte importante del settore ricerca e sviluppo della società.
Un altro obiettivo della collaborazione tra FCA e Terna è quello di riuscire a garantire un sistema elettrico sempre più stabile, sostenibile, efficiente, affidabile e sicuro.
Infatti, si procederà con lo sviluppo di diversi software che avranno il compito di gestire l’interazione tra auto e rete, in mood tale da consentire ai futuri proprietari di gestire nel miglior modo possibile la ricarica dell’auto.
Insomma, la strategia delle due società non si ferma alla sola costruzione dell’auto in sé, ma anche alla costruzione di una sorta di ecosistema intorno alla vettura.
Dunque, a Torino verrà simulato lo scenario energetico del futuro, tra veicoli elettrici e fonti di energia rinnovabili.
Correlato:  Notte Europea dei Musei: oggi biglietti a 1 euro e apertura fino a mezzanotte