Home Articoli HP Gtt, a Torino presentati i nuovi 41 bus Iveco Crossway: serviranno le...

Gtt, a Torino presentati i nuovi 41 bus Iveco Crossway: serviranno le linee extraurbane

Gtt, a Torino presentati i nuovi 41 bus Iveco Crossway: serviranno le linee extraurbane
Gtt, a Torino presentati i nuovi 41 bus Iveco Crossway: serviranno le linee extraurbane
Tempo di lettura: 1 minuto

Gtt, a Torino sono stati presentati altri 41 bus Iveco Crossway destinati alle linee extraurbane

Dopo la presentazione dei nuovi 74 bus Mercedes Conecto Euro 6, Gtt, a Torino, continua a rinnovare la propria flotta di autobus.

"<yoastmark

Questa mattina sono stati presentati 41 nuovi autobus Iveco Crossway alla presenza della Sindaca Chiara Appendinol’assessora comunale ai Trasporti Maria Lapietral’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi l’Amministratore Delegato di Gtt Giovanni Foti.
I nuovi mezzi inizieranno a circolare da fine agosto ed entreranno in servizio sulle linee extraurbane di AlbaIvrea e Rivarolo.
 
Gli autobus presentano due porte di accesso e sono lunghi 12 metri.
 
Nel complesso, l’investimento è stato di 9 milioni di euro.
 
Questo importo è stato finanziato per il 50% dalla Regione Piemonte e per il restante 50% da Gtt.
 
I veicoli in questione avranno la motorizzazione tradizionale di ultima generazione, vale a dire la Euro 6.
 
Quindi, andranno a sostituire altrettanti mezzi obsoleti Euro 2, consentendo così la riduzione delle emissioni di ossidi di azoto del 98% e del particolato dell’88%.
 
Inoltre, Gtt potrà beneficiare della garanzia completa per cinque anni.
 
La caratteristica principale di questi nuovi mezzi è il pavimento ribassato, senza gradini, che agevola la discesa e la salita dei passeggeri, in particolare disabili e anziani.
 
Tutti i nuovi bus Iveco Crossway hanno a disposizione 77 posti, di cui 45 riservati alle persone sedute, mentre 32 sono per i passeggeri in piedi.
 
In più, un posto è dedicato alle carrozzine dei passeggeri con disabilità motoria.
 
Ogni pullman è dotato di un impianto di videosorveglianza a circuito chiuso e di un impianto di aria condizionata.
 
Dunque, si tratta dei primi passi verso il rinnovo del parco mezzi e del riammodernamento che Gtt dovrà portare avanti nei prossimi anni per garantire un servizio più efficiente.
Correlato:  Quota 100, il Comune di Torino perde oltre 700 dipendenti: saranno sostituiti con concorso?