Home Animali A Torino è nato un piccolo di asino somalo, una delle specie...

A Torino è nato un piccolo di asino somalo, una delle specie più a rischio di estinzione

Tempo di lettura: 2 minuti

A Torino è nato un piccolo di asino somalo: si tratta di una delle specie più a rischio di estinzione del pianeta

La scorsa domenica 14 aprile al bioparco ZOOM Torino è nato un piccolo di asino somalo.

Il piccolo è stato chiamato Oliver, ma non è un asino comune: si tratta di uno dei mammiferi più minacciati di estinzione al mondo.

In natura, infatti, rimangono solamente poche decine di esemplari. Gli asini somali sono segnalati come “in pericolo critico” dalla lista rossa della IUCN (International Union for Conservation of Nature).

adv

Da quando è nato, il piccolo Oliver è accudito dalla mamma Ginger che lo protegge e lo allatta giorno e notte.

Nonostante abbia solo pochi giorni di vita, il piccolo inizia a esplorare l’habitat e a interagire con gli altri asini somali e le specie presenti nell’area denominata Fattoria del Baobab, riproduzione di una fattoria subsahariana.

Come nella maggior parte dei casi, il parto, dopo una gestazione di circa 12 mesi, è avvenuto di notte, quando gli animali si sentono più tranquilli.

Al momento della nascita il piccolo Oliver pesava circa 25 kg.

L’asino somalo è uno dei 4 equidi africani ed è il capostipite dell’asino domestico.

Per secoli gli asini somali sono stati catturati con lo scopo di trasformarli in animali domestici.

Correlato:  Inizia Torino Porte Aperte: a maggio quattro domeniche all'insegna dell'arte

Inoltre, questa specie animale veniva utilizzata dalla medicina tradizionale etiope e somala, ma gli asini somali venivano anche cacciati per la loro carne, in quanto vivevano principalmente in zone di guerra dove l’approvvigionamento di cibo scarseggia.

Tutte queste concause hanno portato un notevole declino della popolazione selvatica.

Attualmente è presente in EritreaEtiopia e Somalia, mentre in passato occupava un’area molto più vasta che comprendeva anche SudanEgitto e Libia.

L’asino somalo presenta un colore grigio perlato, ed è caratterizzato dall’avere sulle zampe marcate striature orizzontali nere che ricordano quelle della zebra.

L’asino somalo è una specie EEP (European Endangered species Program) e la sua presenza, e riproduzione, nelle strutture zoologiche europee è coordinata dall’EAZA. In Europa sono presenti circa 250 individui e ZOOM ne ospita un gruppo riproduttore (2 femmine, 1 maschio e ora 1 piccolo) che arrivano dal parco Chemnitz, in Germania, dal bioparco Beauval, in Francia, e dallo zoo di Hannover, sempre in Germania.

Dunque, il bioparco ZOOM di Cumiana, alle porte di Torino, ospita un nuovo piccolo ospite: Oliver, il piccolo di asino somalo.

(Comunicato stampa di Zoom Torino)