Territorio

Istituto Geografico Centrale: cartografia di eccellenza per gli esploratori moderni

596
Tempo di lettura: 3 minuti

L’Istituto Geografico Centrale (IGC) è un’importante casa editrice italiana specializzata nella produzione di carte geografiche e guide escursionistiche. Fondata nel 1952 a Torino da Giuseppe Candeletti, l’IGC si è affermato come un punto di riferimento per gli amanti delle attività all’aperto. Un’azienda che offre mappe dettagliate e aggiornate per esplorare le montagne del Piemonte, della Valle d’Aosta e della Liguria. Non solo, l’IGC ha esteso la sua produzione anche ad altre zone collinari e pianure confinanti, oltre a fornire una cartografia accurata della città di Torino.

Storia dell’Istituto Geografico Centrale

L’IGC ha iniziato la sua attività con la pubblicazione di diverse edizioni di piante della città di Torino in scala 1:5.000. Nel 1953, l’azienda ha ampliato il suo campo di azione pubblicando, anche, l’Atlante di Milano. Tuttavia, è stato solo negli anni successivi che l’editoria relativa alla montagna è diventata il principale focus

Dopo la pubblicazione della carta del Parco Nazionale del Gran Paradiso, l’IGC ha iniziato a produrre carte in scala 1:50.000 che coprono l’intero arco alpino occidentale, dalla Lombardia occidentale fino alla Liguria. Queste carte, ancora oggi molto diffuse, sono considerate un punto di riferimento per gli escursionisti e gli amanti della montagna. Inoltre, l’IGC ha sviluppato una serie di carte più dettagliate in scala 1:25.000, specificamente destinate agli scalatori e agli alpinisti, che evidenziano anche gli itinerari di sci-alpinismo.

Cartografia di precisione

Istituto Geografico Centralesi è affermato come leader nel settore della cartografia grazie alla sua attenzione per i dettagli e alla precisione delle sue mappe. Le carte in scala 1:50.000 dell’IGC coprono l’intero territorio del Piemonte, della Valle d’Aosta e della Liguria, fornendo informazioni dettagliate su

  • sentieri
  • rifugi
  • bivacchi
  • strade militari
  • siti d’arrampicata
  • vie ferrate

Le carte in scala 1:25.000 , invece, coprono la zona di confine tra Italia, Francia e Svizzera, includendo i massicci montagnosi più famosi d’Europa. Queste carte sono state sviluppate in collaborazione con diverse figure professionali, tra cui il Touring Club Italiano, le Sezioni C.A.I., le guide alpine, i gestori di rifugi, gli accompagnatori naturalistici e i guardiaparco. Grazie a questo approccio collaborativo, l’IGC ha garantito la precisione e l’aggiornamento delle sue carte, che vengono rinnovate ogni 3-4 anni.

Guide Escursionistiche per Avventure Indimenticabili

Oltre alla produzione di carte geografiche, la casa editrice ha pubblicato una serie di guide escursionistiche per consentire agli esploratori di vivere avventure indimenticabili. Queste guide sono state curate da Giulio Berutto, uno degli autori dei volumi CAI della “Guida dei Monti d’Italia”. Le guide IGC coprono il territorio di una tavola in scala 1:50.000 e offrono una vasta selezione di itinerari escursionistici, sci-alpinistici e di mountain bike.

Nonostante la scomparsa dell’autore Giulio Berutto nel 2004, le sue guide continuano ad essere considerate un punto di riferimento. La combinazione di mappe dettagliate e guide escursionistiche offre agli amanti della natura tutte le informazioni necessarie per scoprire i luoghi più suggestivi e affrontare sfide avvincenti.

La Libreria Istituto Geografico Centrale

Oltre alla produzione di carte geografiche e guide escursionistiche, l’IGC gestisce anche una libreria specializzata nella cartografia tecnica e scientifica. La libreria  offre una vasta selezione di carte geologiche, nautiche e aeronautiche, nonché carte provenienti da istituti geografici militari e nazionali di tutto il mondo. La sua collezione comprende anche carte di paesi europei ed extraeuropei, dove disponibili.  Insomma, l’Istituto Geografico Centrale è un punto di riferimento per gli esploratori moderni, offrendo una vasta gamma di carte geografiche e guide escursionistiche di alta qualità.

Articolo aggiornato il 08/12/2023

Tag
596

Related Articles

596
Back to top button
Close