Territorio

Le moschee torinesi

2926
Tempo di lettura: 2 minuti

La presenza islamica in Italia e’ in costante crescita, e Torino non fa eccezione. Secondo le stime delle comunita islamiche, la citta’ conta circa 50 mila fedeli musulmani. Tuttavia, la questione del numero esatto di moschee a Torino rimane ancora dibattuta.

La definizione di moschea

La prima domanda che ci poniamo e’: cosa si intende per moschea? Secondo la legge italiana, per essere riconosciuti come luoghi di culto, i locali devono rispettare determinati requisiti. Inoltre, l’Islam non ha ancora un’Intesa ufficiale con lo Stato italiano, il che rende ancora piu’ difficile la questione. Pertanto, la definizione di moschea puo’ variare a seconda del punto di vista.

Per i fedeli musulmani, qualsiasi luogo dove si prega e’ una moschea. Tuttavia, per il riconoscimento legale, la situazione e’ piu’ complessa. In Italia, ci sono solo quattro moschee ufficiali: una a Roma, una a Segrate (MI), una a Catania e una a Torino.

La lista delle moschee a Torino

Tuttavia, le moschee non ufficiali sono numerose a Torino. Secondo una lista aggiornata al 2021, ci sono ventuno luoghi di culto islamico a Torino e dintorni. Di seguito, elenchiamo alcune delle moschee piu’ importanti e i loro responsabili.

Moschea di Via Baretti 31

La prima moschea a Torino e’ stata aperta negli anni ’90 nel quartiere di San Salvario, in via Baretti. Il responsabile attuale e’ Said.

Associazione Italo Marocchina “La Pace”

Un’altra moschea di rilievo a Torino e’ l’Associazione Italo Marocchina “La Pace”, situata in corso Regina Margherita. Il referente attuale e’ Ahmed.

Centro Taiba

Il Centro Taiba, situato in Via Chivasso, e’ una moschea informale gestita dall’associazione culturale delle Alpi. L’imam responsabile e’ Said Ait Eljide.

Moschea di Corso Giulio Cesare

La moschea di Corso Giulio Cesare e’ stata aperta nel 2002 e il responsabile attuale e’ Hassan.

Centro Ennour

Il centro Ennour, situato in via Piossasco, e’ una moschea informale che si occupa anche di attivita’ culturali e ricreative. Il responsabile attuale e’ Mustafā Cherouach.

Moschea di Mirafiori

La moschea del quartiere di Mirafiori è situata in Strada delle Cacce ed e’ gestita da Said Hammadha.

Centro Azeytouna

Il centro Azeytouna, situato in via Aglié, e’ una moschea informale che si occupa anche di attivita’ culturali e ricreative. Il responsabile attuale e’ Mohammed.

Moschea del Misericordioso

La moschea del Misericordioso, situata in via Urbino, e’ una delle moschee piu’ recenti a Torino. Il responsabile attuale e’ Kassab Bouchta, segretario generale dell’Unione Musulmani d’Italia.

Oltre a queste, ci sono molte altre moschee a Torino, come il centro Omar, il centro Mecca, il centro Assunn e molte altre.

La questione dei numeri

Tuttavia, la questione del numero esatto di moschee a Torino rimane ancora aperta. Secondo Brahim Baya, portavoce dell’Associazione Islamica delle Alpi, “basta che un luogo sia dedicato esclusivamente a questo scopo, ci si toglie le scarpe, si prega: ecco, quella e’ una moschea”. Tuttavia, la legge italiana richiede che i locali rispettino determinati requisiti per essere riconosciuti come luoghi di culto.

In ogni caso, e’ indubbio che la comunita’ islamica a Torino sia in costante crescita. E proprio per questo, il Comune di Torino ha stipulato un patto d’intesa con le diciassette realta’ presenti sul territorio. L’accordo mira a promuovere l’integrazione e la conoscenza dell’Islam a Torino, attraverso un lavoro congiunto tra la citta’ e le comunita’ islamiche.

Articolo aggiornato il 16/7/2023

Tag
2926

Related Articles

2926
Back to top button
Close