Home Articoli HP Fusione FCA-Renault, Nissan e sindacati favorevoli all’unione dei due gruppi: possibilità di...

Fusione FCA-Renault, Nissan e sindacati favorevoli all’unione dei due gruppi: possibilità di rilancio per i siti italiani

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Fusione FCA-Renault, i due gruppi pronti ad allearsi per dare vita a un colosso del settore automobilistico: favorevoli anche Nissan e sindacati

La fusione FCA-Renault, con il passare dei giorni, sembra prendere forma con maggiore concretezza.
Se, fino a qualche tempo fa, Fiat Chrysler Automobiles sembrava orientata in maniera decisa a fondersi con PSA (il gruppo che riunisce Peugeot, Citroen e Opel), ora l’idea è quella di unire le forze con Renault e Nissan a dare vita a un nuovo, potentissimo agente del settore automobilistico insieme al gruppo italo-americano.
Secondo accreditati organi di informazione come Financial TimesBloomberg, Reuters e Wall Street Journal, la base di questa unione è lo scambio di capitali o di azioni, che porterebbe a una cooperazione molto stretta. Una novità che potrebbe scuotere il settore dell’automotive, con l’ingresso sulla scena di un colosso da 33 miliardi.
Questa ipotesi affascina non poco Nissan, pronta a puntare su una simile alleanza per consolidare i propri business e gli utili, spaziando su diversi settori. Stesso discorso per i sindacati, che non vogliono sentir parlare di allarmismi. Anzi, FIM e Cisl sono disponibili a cogliere le opportunità di questo progetto, confidando nel possibile rilancio degli stabilimenti torinesi e italiani in generale.
Una mossa, questa, che potrebbe portare grandi benefici per entrambi i gruppi. Occorrerà osservare concretamente quali saranno i vantaggi per i siti produttivi di FCA, che attendono altre spinte per potersi rilanciare definitivamente.


Commenti

Correlato:  La mensa del Cottolengo rinnova i suoi spazi: più letti e pasti per i poveri di Torino
SHARE