ArteEventi

“Hayez. L’Officina del Pittore Romantico” la mostra alla Gam

Tempo di lettura: 2 minuti

Il genio romantico di Francesco Hayez (Venezia 1791 – Milano 1882) in una straordinaria mostra alla GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino. L’esposizione intitolata “Hayez. L’Officina del Pittore Romantico” offre al pubblico l’opportunità di immergersi nel mondo dell’artista, scoprendo le sue tecniche e i suoi segreti. Con oltre 100 opere provenienti da prestigiose collezioni pubbliche e private, la mostra rappresenta un percorso originale. Un esposizione che mette a confronto dipinti e disegni, offrendo uno sguardo sulla vita e l’opera di uno dei più grandi pittori del XIX secolo.

Un viaggio nella vita e nell’arte di Hayez

La mostra di Hayez a Torino nel 2024 offre un viaggio cronologico attraverso la vita e l’opera di Francesco Hayez. Divisa in dieci sezioni, l’esposizione inizia con gli anni della formazione dell’artista tra Venezia e Roma. Dove il pittore, ha beneficiato della protezione e dell’amicizia di Canova, uno dei più grandi scultori del suo tempo. Da qui, la rassegna si sviluppa fino alla prima affermazione di Hayez a Milano e alle ultime prove della sua maturità artistica.

Una delle sezioni più affascinanti della mostra è dedicata ai disegni per la Sete dei Crociati, l’opera più ambiziosa di dell’artista. Infatti, il pittore ha lavorato a questa composizione per quasi vent’anni, dal 1833 al 1850, e oggi è custodita a Palazzo Reale di Torino. I disegni preparatori dell’opera permettono di comprendere il processo creativo dell’artista. Insieme all’attenzione ai dettagli nella rappresentazione dei movimenti e delle espressioni dei personaggi.

Capolavori e opere inedite

“Hayez. L’Officina del Pittore Romantico” presenta non solo opere famose e ammirate, ma anche lavori meno conosciuti o inediti. Tra i dipinti più conosciuti si possono ammirare:

  • La Meditazione, proveniente dalla Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • Accusa segreta, dei Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia
  • Consiglio alla Vendetta in prestito dalle Princely Collections di Vaduz-Vienna
  • Ritratto della contessina Antonietta Negroni Prati Morosini

Accademia di Belle Arti di Brera

La curatela dell’esposizione è affidata a Fernando Mazzocca ed Elena Lissoni, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera. Proprio la cooperazione con l’ente lombardo ha contribuito all’esposizione con un importante nucleo di circa cinquanta disegni. Tra cui, molti dipinti che si trovavano nello studio dell’artista. Inoltre, questa collaborazione speciale permette di rendere omaggio alla lunga carriera di Hayez, che per quarant’anni è stato professore di pittura presso l’Accademia.

Hayez: Pittore civile e ritrattista di genio

Francesco Hayez è stato un pittore versatile e poliedrico, capace di estendere il respiro della sua pittura dalla storia all’attualità politica. Considerato uno dei più grandi ritrattisti di tutti i tempi, il pittore ha saputo interpretare con la sua produzione lo spirito della propria epoca. L’abilità nel cogliere l’intima essenza dei suoi soggetti, accompagnata da una raffinata resa dei dettagli degli abiti e degli scenari, si riflette nei suoi ritratti. Soprattutto in quelli femminili.

Hayez e il Romanticismo italiano

L’artista è stato un indiscusso protagonista del Romanticismo italiano. Infatti, la sua arte ha raccontato i destini della nazione italiana, esprimendo i valori risorgimentali e interpretando con maestria l’evoluzione politica e sociale del suo tempo. Celebrato da Giuseppe Mazzini come uno dei Padri della Patria, Hayez ha condiviso con Manzoni e Verdi gli stessi ideali. E, inoltre, stringendo con loro un rapporto di amicizia e intesa culturale. Insomma, il pittore, grazie al linguaggio pittorico ha saputo comunicare sentimenti e valori universali, rendendolo uno dei protagonisti indiscussi della storia dell’arte italiana.

Informazioni sulla mostra Hayez Torino 2024

  • Data: dal 17 ottobre 2023 al 1° aprile 2024
  • Indirizzo: Gam, via Magenta 31, Torino
  • Telefono: 011-2178540
  • Orario: dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle 18
  • Biglietti:  Intero 13 euro e ridotto 11 euro (la biglietteria chiude un’ora prima della chiusura)
  • Per maggiori informazioni consultare il portale web

Tag

Related Articles

Back to top button
Close