Mole24 Logo Mole24
Home » Innovazione » Il professor Alessandro Bertero vince il premio Excellence Award

Il professor Alessandro Bertero vince il premio Excellence Award

Da Asja D'arcangelo

Ottobre 04, 2023

Il professor Alessandro Bertero, dell’Università di Torino, ha ricevuto il prestigioso premio Excellence Award dalla Federazione delle Società Biochimiche Europee (FEBS). Si tratta di un importante riconoscimento, che mira a promuovere la ricerca d’eccellenza nel campo delle scienze molecolari della vita. Questo encomiabile risultato testimonia il valore delle sue indagini nel settore della genomica dello sviluppo e dell’ingegneria cardiaca. Bertero è inoltre il primo italiano ad aver ricevuto questo prestigioso premio, dimostrando l’eccellenza della ricerca scientifica svolta a Torino.

Una carriera di successi per Alessandro Bertero

Il professor Alessandro Bertero è docente presso il Dipartimento di Biotecnologie Molecolari e Scienze per la Salute dell’Università di Torino. Il suo primo importante riconoscimento è stato il Career Development Award della Fondazione Armenise Harvard. Grazie al premio, un finanziamento di un milione di dollari per cinque anni, il professore ha potuto avviare il suo laboratorio di Genomica dello Sviluppo ed Ingegneria Cardiaca presso il Molecular Biotechnology Center “Guido Tarone” dell’Università di Torino. In questo modo ha potuto di dedicarsi completamente alla ricerca e all’approfondimento delle malattie cardiache.

Richiami Prodotti Italia App

L’Excellence Award della FEBS

La Federazione delle Società Biochimiche Europee (FEBS) ha istituito gli Excellence Awards nel 2022 per sostenere la ricerca altamente competitiva nelle scienze della vita molecolari. Infatti, i premi in palio sono destinati a giovani ricercatori emergenti e forniscono un finanziamento di 100.000 euro distribuito in tre anni.

Bertero ha ottenuto questo prestigioso riconoscimento grazie al suo progetto intitolato “Chromatin Topology Dysregulation in Cardiac Cohesinopathies“. Lo studio si propone di individuare potenziali bersagli molecolari per la cura della sindrome di Cornelia de Lange, una malattia rara e incurabile che colpisce 1 su 10.000 neonati. L’obiettivo principale del gruppo di ricerca di Bertero è stato quello di fornire la prima analisi dettagliata delle alterazioni dell’organizzazione della cromatina 3D durante lo sviluppo cardiaco. In seguito, il team ha studiato la loro correlazione con i cambiamenti dell’espressione genica nella sindrome di Cornelia de Lange.

Un grandissimo risultato per il professor Bertero e per l’Università di Torino

L’assegnazione dell’Excellence Award a Bertero rappresenta un importante traguardo per la ricerca scientifica in Italia. Questo riconoscimento non solo onora il professore e il suo gruppo di ricerca, ma anche l’Università di Torino, per la sua capacità di attrarre e sostenere giovani ricercatori emergenti. L’ateneo ha dimostrato negli anni di essere un polo d’eccellenza per quanto riguarda la ricerca scientifica, e in particolare nel campo delle scienze molecolari della vita.

Grazie al finanziamento ottenuto come premio, il professor Bertero potrà così continuare i suoi studi sulla sindrome di Cornelia de Lange e individuare nuove possibili terapie. Per il suo gruppo di ricerca, infatti, si stratta di un’occasione unica per continuare a contribuire alla scoperta di nuovi trattamenti per questa patologia incurabile.

Asja D'arcangelo Avatar

Asja D'arcangelo

Studentessa di facoltà umanistiche all'Università di Torino. Appassionata di giornalismo, ama viaggiare e scoprire nuove culture.