Animali

Canile di strada Cuorgnè: 3 milioni per migliorare la casa dei nostri amici animali

Tempo di lettura: 2 minuti

Il canile comunale di strada Cuorgnè 139 è in procinto di subire una ristrutturazione completa, con un progetto del valore di 3 milioni di euro finanziato dal Pn Metro plus. Questo progetto ambizioso mira a migliorare l’efficienza energetica e la qualità delle strutture del canile, seguendo le linee guida stabilite dal “Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima” (Paesc).

Inoltre, il progetto prevede la realizzazione di una nuova struttura sanitaria con caratteristiche Nzeb (Nearly Zero Energy Building). Saranno così migliorati i servizi comuni amministrativi, la logistica, la gestione degli animali ospiti e contrastare il fenomeno del randagismo.

Gli obiettivi

Il principale obiettivo è di garantire il massimo livello di efficienza energetica. Le strutture esistenti, situate in via Germagnano, non consentono di raggiungere un adeguato livello complessivo di prestazioni energetiche a causa di vincoli dimensionali, strutturali e legati ai materiali utilizzati. Pertanto, la realizzazione di una nuova struttura è essenziale. E così gli interventi includono

  • la sostituzione dei serramenti
  • l’isolamento della copertura
  • la gestione ottimizzata dei consumi energetici dell’edificio

Inoltre, verrà realizzata una nuova struttura per il canile sanitario, al fine di sostituire la struttura attuale che versa in uno stato di degrado edilizio.

Minimo consumo di suolo

Il progetto non richiederà l’utilizzo di ulteriori terreni. La nuova struttura avrà un consumo energetico quasi nullo, molto inferiore rispetto all’edificio attuale. Questo sarà possibile grazie a un approccio progettuale integrato che considera sia gli aspetti architettonici che quelli ingegneristici, privilegiando un design compatto degli edifici con un orientamento favorevole all’incidenza solare.

L’involucro e l’efficienza energetica

L’involucro dell’edificio, composto da pareti, solai e infissi, sarà progettato per garantire un elevato grado di isolamento termico al fine di evitare dispersioni di calore. Inoltre, sarà adeguatamente ombreggiato per evitare surriscaldamenti dannosi. Gli impianti termici funzioneranno a basse temperature, utilizzando caldaie a condensazione e pompe di calore.

Questi interventi contribuiranno notevolmente a ridurre i consumi energetici complessivi del canile, rendendolo un edificio a basso impatto ambientale.

Il ruolo della nuova struttura sanitaria

La realizzazione di una nuova struttura sanitaria rappresenta un elemento fondamentale del progetto di ristrutturazione. Questa struttura sarà progettata seguendo gli standard Nzeb, garantendo un elevato livello di efficienza energetica. La nuova struttura ospiterà i servizi sanitari necessari per il benessere degli animali ospiti, offrendo un ambiente confortevole e sicuro.

I lavori contribuiranno anche a contrastare il fenomeno del randagismo. La nuova struttura sanitaria consentirà una migliore gestione degli animali ospiti, offrendo loro cure adeguate e un ambiente adeguato alle loro esigenze.

Tag

Related Articles

Back to top button
Close