Mole24 Logo Mole24
Home » Cronaca di Torino » Attacchi hacker a Torino: la città più colpita da attacchi informatici

Attacchi hacker a Torino: la città più colpita da attacchi informatici

Da Alessandro Maldera

Luglio 21, 2023

I torinesi sono sempre più nel mirino degli hacker, i pirati informatici cercano ogni giorno di mietere vittime nella nostra città. Secondo un recente rapporto Censis – ISFA, il capoluogo piemontese e la sua provincia sono i più colpiti dagli attacchi web i in rapporto alla popolazione. Addirittura superando città come Milano, Brescia e Venezia. Questo trend preoccupante è in aumento soprattutto nel periodo estivo, quando le attività online sono più frequenti.

L’aumento dei reati

La situazione preoccupante a Torino

. Secondo il rapporto Censis Tino ISFA, la città registra sette reati informatici ogni 1000 abitanti, superando la media nazionale di 5,4. È quindi fondamentale che i cittadini torinesi siano consapevoli dei rischi e prendano precauzioni per proteggere i propri dati online.

Richiami Prodotti Italia App

Il falso trading online come reato diffuso

Una delle frodi telematiche più tentate è il falso trading online. I truffatori utilizzano banner pubblicitari per convincere le persone a investire il proprio denaro, garantendo lauti profitti. Pubblicità che spesso utilizzano immagini e volti di personaggi famosi per indurre le persone ad accedere al servizio offerto. Fotografie che, ovviamente, vengono utilizzate in modo fraudolento e non hanno nulla a che fare con le truffe dietro queste offerte.

Inizialmente, viene proposto un investimento minimo. giusto poche decine d’euro. E talvolta può sembrare che si riesca anche a guadagnare qualcosa. Tuttavia, una volta che la vittima ha effettuato l’investimento, viene dirottata su piattaforme false. Siti web creati ad hoc per truffare chi è inesperto di trading. Di conseguenza si riesce a convincere le persone a rivelare informazioni personali o consentire l’accesso a un sistema informatico fraudolendo..

Le truffe sentimentali come ulteriore minaccia

Un altro modo le truffe sentimentali sono un modo per sottrarre soldi ai torinesi. I truffatori selezionano le loro vittime in modo mirato, prendendo di mira persone fragili, deboli e sole. Sfruttando le emozioni e la vulnerabilità delle persone, cercano di ottenere denaro o informazioni personali.

Tecniche di Smishing in aumento

Il pericolo dello Smishing

Oltre alle truffe online, un’altra minaccia che sta aumentando nella città sabauda o è lo Smishing. Questa tecnica prevede l’utilizzo di messaggi di testo o chiamate telefoniche tramite cui i truffatori cercano di ottenere informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso. I truffatori si fanno passare per enti affidabili o conosciuti e promettono premi o regali tramite e-mail. Le persone ingannate finiscono, così, per lasciare le proprie informazioni nelle mani dei truffatori.

Come proteggersi dagli attacchi informatici

È fondamentale che i cittadini torinesi siano consapevoli dei rischi legati agli attacchi informatici e adottino misure per proteggere la propria sicurezza online. Ecco alcuni consigli utili:

  1. Mantenere aggiornati i dispositivi. Assicurarsi di installare gli aggiornamenti di sistema e di sicurezza sui propri dispositivi, inclusi computer, smartphone e tablet.
  2. Utilizzare password sicure. Scegliere password complesse e uniche per ciascun account e utilizzare un gestore di password per tenerle al sicuro.
  3. Essere consapevoli delle truffe: Informarsi sulle truffe informatiche più comuni e imparare a riconoscerle per evitare di cadere nelle loro trappole.
  4. Fare attenzione alle e-mail sospette. Non aprire allegati o cliccare su link in e-mail sospette o provenienti da mittenti sconosciuti.
  5. Usare software antivirus. Installare un software antivirus affidabile sui propri dispositivi per proteggersi da malware e altre minacce informatiche.

Alessandro Maldera Avatar

Alessandro Maldera

Giornalista, ha collaborato per molti anni con testate giornalistiche nazional e locali. Dal 2014 è il fondatore di mole24. Inoltre è docente di corsi di comunicazione web & marketing per enti e aziende