Arte

Arriva a Torino la mostra del fotografo di fama mondiale Jr

540
Tempo di lettura: 2 minuti

Gli scatti di Jr arrivano a Torino: una mostra celebrerà il lavoro dell’artista dal 9 febbraio al 16 luglio.

Jr a Torino: la mostra del fotografo francese arriva alle Gallerie d’Italia

Finalmente arriva a Torino un artista di fama mondiale, da tempo sulla bocca di tutti grazie alle sue opere e al suo impegno civile. Si tratta del fotografo francese Jr che finalmente approda alle Gallerie d’Italia.

Il museo della Compagnia Sanpaolo, con i suoi 4.000 metri d’esposizione, permetterà a tutti i torinesi di scoprire e ammirare gli scatti del fotografo. L’esposizione è in programma dal 9 febbraio al 16 luglio ed è curata da Arturo Galansino.

Aver portato gli scatti di Jr a Torino ha reso orgoglioso Michele Coppola, executive director Arte, Cultura e Beni Storici Intesa Sanpaolo e direttore delle Gallerie d’Italia. Coppola ha sottolineato che questa è la prima volta che le opere del fotografo arrivano in un museo italiano.

Il progetto, che unisce street art, fotografia e video installazioni, conferma la nuova via presa delle Gallerie d’Italia. Il museo, infatti, vuole invitare i suoi visitatori a riflettere sui temi più contemporanei. Jr è stato scelto proprio perché è uno degli artisti internazionali più originali e attenti ai grandi cambiamenti sociali. Il progetto è linea con l’impegno di Intesa Sanpaolo, sempre a favore di una crescita sociale comune.

arriva-a-torino-la-mostra-del-fotografo-di-fama-mondiale-jr

Una mostra per sensibilizzare su temi contemporanei profondi

Jr, presentando l’evento a microfoni dell’Ansa, ha ricordato come purtroppo il numero di persone costrette a fuggire dalla propria casa sta aumentando sempre di più. La causa, soprattutto a partire dal 2022, è da ricercarsi nelle guerre e nelle persecuzioni. Oggi, il numero di coloro che hanno dovuto scappare dalla proprio luogo di residenza ha superato la soglia dei 100 milioni.

Questa emergenza è aggravata dalle carenze economiche, alimentai ed energetiche, oltre che dalle crisi inflazionistica e climatica. In molti Paesi dell’Africa, del Medio Oriente, del Sud America, alle porte dell’Europa, le popolazioni sono costrette ad abbandonare le proprie case. Queste persone lo fanno per potersi assicurare una vita migliore altrove.

La guerra in Ucraina ha provocato il più improvviso e grande esodo di profughi dalla seconda guerra mondiale. Il simbolo di questa tragedia senza fine è l’isola greca di Lesbo. Da quando la guerra è cominciata, infatti, è diventata il teatro del flusso dei migranti, in arrivo dal mare.

540

Related Articles

540
Back to top button
Close
Close