Articoli HP

Torino: l’apertura del sottopassaggio del Lingotto slitta ad Aprile

4205
Tempo di lettura: < 1 minuto

A Torino, è stata prolungata fino ad Aprile 2023 la chiusura del sottopassaggio del Lingotto, che collega corso Giambone con corso Unità d’Italia.

Si allungano di due mesi le tempistiche previste per i lavori di manutenzione che sono iniziati il 14 ottobre di quest’anno.

Slitta la data di riapertura del sottopasso del Lingotto di Torino

Gli interventi bloccheranno il passaggio delle auto in una sola direzione, prima in quella che procede verso corso Unità e poi nell’altra.

I lavori sarebbero già dovuti terminare a Febbraio, e il passaggio avrebbe dovuto essere riaperto in maniera straordinaria nei giorni in prossimità delle feste.

Tutto ciò, però, non accadrà, compresa la riapertura temporanea di questi giorni.

La chiusura prolungata del sottopassaggio del Lingotto fino ad Aprile del 2023, però, porterà a Torino altre novità.

Il sottopassaggio non riaprirà, appunto, per le feste ma i lavori continueranno fino al 27 dicembre. Proprio in questa, data il sottopasso verrà chiuso in entrambe le direzioni fino al 20 gennaio. Da quel momento, sottopassaggio del Lingotto riaprirà in una sola direzione e rimarrà chiuso invece in direzione corso Giambone.

I lavori di manutenzione proseguiranno fino ad Aprile 2023, portando i mesi necessari per i lavori da quattro a sei.

Torino: il sottopassaggio del Lingotto necessitava di lavori di manutenzione

Il cantiere aperto nel sottopassaggio del Lingotto di Torino e la sua conseguente chiusura, vuole far fronte ai profondi problemi strutturali del tunnel.

Gli operai, in questi giorni, stanno lavorando all’altezza di via Genova, rinforzando il ponte e i suoi pilastri in cemento. Tra i lavori di manutenzione, rientra la sistemazione delle paratie laterali crepate e la sostituzione del guardrail centrale.

Il Comune di Torino, per queste opere di manutenzione del sottopassaggio del Lingotto, ha stanziato ben 790 mila euro.

I lavori diminuiscono gli incassi dei negozianti della zona

A lamentarsi della chiusura, oltre agli automobilisti, troviamo soprattutto i commercianti della zona Nizza- Millefonti.

Una riapertura straordinaria durante il periodo natalizio, infatti, avrebbe sicuramente aiutato e aumentato gli incassi di bar e negozi della zona. Con lo slittare dei lavori, però, anche questa è stata cancellata, tra le proteste dei negozianti.

Sono numerosi, infatti, i proprietari dei bar in via Genova che affermano di aver diminuito gli incassi del 30% rispetto agli anni precedenti.

4205

Related Articles

4205
Back to top button
Close
Close