Economia

Lavazza introduce la settimana corta per i suoi dipendenti

4577
Tempo di lettura: < 1 minuto

La Lavazza a Torino sta rivoluzionando i contratti di tutti i dipendenti ed il nuovo contratto è stato stipulato da Lavazza con il centro direzionale delle organizzazioni sindacali del territorio.

All’interno del nuovo contratto per i dipendenti Lavazza ci sono molte novità. Il contratto prevede un bonus di 700 euro, per far fronte al caro vita di questi tempi, ed una settimana più corta per i suoi dipendenti.

La settimana più corta per i dipendenti non è l’unica novità, Lavazza ha inserito nel contratto anche una serie di agevolazioni nell’orario di lavoro in base alle necessità del lavoratore. Nel contratto quindi potremmo trovare dieci giornate al mese in cui il dipendete lavorerà da casa in smartworking e l’introduzione del “venerdì breve” che permetterà ai dipendenti di uscire prima dall’ufficio per un periodo che va da maggio a settembre per un totale di 15 settimane.

Sempre all’interno del contratto Lavazza pensa anche ai familiari dei dipendenti introducendo 16 ore in cui il lavoratore potrà accompagnare i suoi cari alle visite mediche. Per quanto riguarda invece il congedo parentale Lavazza aggiunge 5 giorni di congedo parentale obbligatori retribuiti che si vanno ad aggiungere ai 10 giorni previsti dalla legge. Nel contratto vi è anche la conferma del passaggio ad un orario part-time fino al compimento dei 3 anni del figlio. Lavazza pensa anche agli animali dei suoi dipendenti introducendo 4 ore all’anno da usare in caso di necessità di cure per gli amici pelosi.

Lavazza oltre alla settimana corta introduce anche, dal 12 gennaio, un bonus di 700 euro per i suoi dipendenti. Il bonus  è pensato per permettere ai lavoratori di far fronte al caro vita e saranno soldi dati attraverso buoni benzina, buoni acquisto che prevederanno anche il rimborso delle bollente per le utenze. Al bonus caro vita si aggiunge un bonus per il personale degli stabilimenti produttivi di 300 euro netti.

L’obiettivo di Lavazza nei prossimi mesi è anche quello di migliorare le coperture sanitarie dei propri dipendenti e di lavorare sulla prevenzione.

.

4577

Related Articles

4577
Back to top button
Close
Close