Animali

Proteggiamo gli animali a Capodanno 2023 a Torino

325
Tempo di lettura: 2 minuti

Le associazioni animaliste chiedono di proteggere gli animali durante Capodanno 2033 a Torino

In vista del Capodanno è stato chiesto al Sindaco di Torino Lo Russo ed ai vari assessori comunali di attuare una campagna di sensibilizzazione in protezione degli animali.

E’ risaputo che cani e gatti siano molto sensibili e spaventati dai botti di Capodanno. E’ proprio in loro difesa che il Tavolo Animali & Ambiente ha chiesto al Comune di Torino l’attuazione di una campagna informativa.

La campagna sarà volta all’informazione dei cittadini sull’esistenza di una normativa che vieta l’esplosione di petardi e fuochi d’artificio nella città.  A Torino gli animali a Capodanno 2023 sono protetti dall’articolo 9 al comma 23 del “Regolamento per la tutela ed il benessere degli animali in città”.

Il Tavolo Animali & Ambiente racchiude al suo interno tutte le maggiori associazioni animaliste ed ambientaliste.

Il Tavolo, rifacendosi all’articolo 9 del Regolamento, sottolinea quanto sia dannoso per gli animali l’esplosione di botti durante la notte di Capodanno. Gli animali, avendo un udito molto sviluppato, percepiscono i botti in modo amplificato. Rumori forti come quelli provocati dall’esplosione di un petardo portano gli animali a spaventarsi fino a perdere l’orientamento.

Il rumore dei botti porta spesso i cani ad avere reazioni incontrollate poiché spaventati

La richiesta del Tavolo è una campagna informativa che dovrà essere attuata su più canali come giornali, televisioni e manifesti. La campagna è rivolta specialmente verso i più giovani che verranno anche informati sulla pericolosità dei botti.

L’obiettivo è quello di rendere Capodanno 2023 più sicuro sia per gli animali che per le persone.

La Polizia Municipale svolgerà controlli, soprattutto nei mercati, per ostacolare la vendita di fuochi d’artificio illegali. 

Gli animali di Torino a Capodanno 2023 saranno tutelati dalla campagna informativa, dai  controlli della Polizia e anche dalle sanzioni. Sanzioni che verranno effettuate in caso di violazione del divieto di far esplodere botti in città sempre in ottica di tutela degli animali.

Il Tavolo Animali & Ambiente ha ulteriormente chiesto al Comune di Torino di evitare l’organizzazione di spettacoli pirotecnici nella notte di Capodanno 2023. I botti risulterebbero estremamente dannosi per gli animali.

L’augurio del Tavolo è che il Comune prenda in considerazione le richieste e le valide motivazioni. L’obiettivo è la tutela degli animali di Torino e la speranza è quella che il Comune accolga le richieste attuando un’adeguata campagna di sensibilizzazione per i cittadini.

A Capodanno 2023 il divieto di esplosione di botti dovrà essere valido per tutti senza porre deroghe per nessuno.

325

Related Articles

325
Back to top button
Close
Close