Cronaca di Torino

Condannato ad un anno per truffa il finto cieco di Torino

2089
Tempo di lettura: 2 minuti

Siamo a Torino dove qualche mese fa l’uomo che si fingeva cieco è stato scoperto.

E’ verso la metà di Aprile 2022, come scritto in un nostro articolo, che il PM Gianfranco Colace aveva richiesto la revoca e la restituzione della pensione di invalidità.

L’indagine era iniziata nel 2018 e l’Inps aveva chiesto all’uomo di recarsi all’Asl per una visita di controllo.

Il falso cieco era stato inizialmente scoperto, nel marzo del 2018, perché giratosi a guardare una bella donna. Quella che sembra una divertente barzelletta è invece il tentativo di quest’uomo di truffare l’Inps.

L’uomo è stato sotto indagine da parte della guardia di finanza ed è stato portato in processo. Il finto cieco di Torino ad oggi è stato accusato e condannato ad un anno per truffa.

Le accuse contro di lui erano gravi in quanto l’uomo era riuscito a prendere l’indennità per anni dal 2015 al 2018 poiché considerato cieco.

L’uomo aveva destato dei sospetti con i suoi gesti così sicuri per un cieco totale. Così la guardia di finanza ha iniziato ad investigare ed a pedinare il falso cieco scoprendo la verità.

Nelle riprese effettuate della guardia di finanza si può vedere l’uomo che attraversa con estrema sicurezza e tranquillità corso Vercelli, un corso alquanto trafficato di Torino.

Altri elementi a sostegno dell’accusa si possono trovare sul profilo Facebook dell’uomo.

Il falso cieco di Torino postava video fatti al suo cane che corre nel verde ed ancora video di lui che taglia del legno con una sega. Sono tutti elementi che hanno insospettito e portato l’uomo sessantenne a doversi difendere in aula.

Ed è proprio in aula che l’uomo nega ogni accusa e si difende ad ogni costo affermando che il taglio effettuato da lui nel legno fosse lineare e che tutte le traiettorie sono lineari.

Per giustificare il video postato al cane ha affermato che lui sia riuscito a farlo grazie al campanello del cane che gli permette di sentirlo e seguirlo con il cellulare. L’uomo secondo le indagini dal 2015 circa al 2018 avrebbe incassato la pensione di invalidità per un totale di 30mila euro.

2089

Related Articles

2089
Back to top button
Close
Close