Territorio

Quattro torinesi su dieci scelgono di vivere in periferia

720
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dall’indagine di Unipol emerge un cambio significativo di abitudini, tra le cause il Covid ed il carobollette

Sempre più torinesi vorrebbero cambiare la propria abitazione e a dircelo è la ricerca Changes Unipol elaborata da Ipsos. Quello che emerge dal questa analisi è che le varie trasformazioni sociali di questo periodo, come la pandemia e la crisi energetica, stanno cambiando le abitudini dei torinesi.

Il cambio di rotta nelle abitazioni va verso le periferie, gli eleganti quartieri residenziali, la collina e la precollina hanno perso il loro fascino.

Quattro torinesi su dieci vorrebbero cambiare casa e farlo anche nel giro di due anni.

Dalla ricerca Changes Unipol emerge che il 43% degli intervistati vorrebbe andare a vivere in periferia, il 35% in campagna e il 22% sceglie il centro-città. 

Una percentuale alta di cittadini sceglierebbe la periferia per compare casa. Tra le priorità dei torinesi troviamo gli ampi spazi, il prezzo ridotto, l’esposizione al sole, la vicinanza ai servizi ed infine la presenza di un box auto. 

Sempre dalla ricerca Unipol emerge che la formula più desiderata resta l’acquisto con il 64%, mentre l’affitto è preferito dal 16% dei cittadini. Poco desiderate dai torinesi opzioni abitative come il co-living al 3% e il residence “zero pensieri” al 6%.

Tra i principali criteri per la scelta della casa traviamo l’alta efficienza energetica dell’abitazione in un ottica di risparmio fondamentale per il 40% dei torinesi. Un’altra fondamentale caratteristica di una casa riguarda il riscaldamento. Tra gli aspetti un po’ meno richiesti troviamo quelli legati all’impatto ambientale che viene citato solo dal 31% degli intervistati.

La necessità di avere spazi più ampi si accorda con il voler trasferirsi in periferia, dalla ricerca risulta anche forte la necessità degli intervistati di aver a disposizione un giardino privato al 32% o almeno un’ampia terrazza al 25%.

Tra coloro che posseggono già una casa di proprietà la volontà di spendere per ristrutturare è minima. Tre intervistati su quattro affermano di non aver l’intenzione di inviare lavori di ristrutturazione.

L’impatto della pandemia è evidenziato dal fatto il 41% dei cittadini passa meno tempo con gli amici e preferisce attività individuali tra le mura domestiche.

Snippet: L’analisi Unipol Changes evidenza che 4 torinesi su 10 vorrebbero trasferirsi in periferia. Tra le motivazioni bisogno di spazi più ampi e vicinanza ai servizi

720

Related Articles

720
Back to top button
Close
Close