Articoli HP

Palazzo Madama: arriva la mostra “La porta della città”

1332
Tempo di lettura: 2 minuti

Fino al 30 settembre 2023 a Palazzo Madama, la mostra “La porta della città” racconterà la storia di Torino attraverso i disegni di Francesco Corni.

Il nuovo allestimento, che si trova al piano terra del castello, propone trenta illustrazioni che rappresentano la città a partire dall’età romana all’Ottocento.

“La porta della città”: Torino raccontata in 30 tavole di Corni

Dopo aver ospitato la mostra su Pompei e l’ostensione della Veronica del Vaticano, Palazzo Madama si prepara ad ospitare una nuova mostra su Torino.

Questo luogo, infatti, ospiterà per circa un anno le trenta tavole di Francesco Corni, che raccontano i cambiamenti che la città ha affrontato nel corso dei secoli.

Partendo dall’epoca romana, la mostra arriverà fino alla Torino dell’Ottocento, attraversando quasi duemila anni di cambiamenti ed evoluzioni.

Francesco Corni, con la sua sapiente mano, ha saputo raccontarli in maniera squisita sulla carta nelle trenta illustrazioni a china esposte.

I visitatori potranno immergersi ancora di più alla scoperta della storia della città grazie ad una serie di pannelli illustrativi posti ad accompagnamento delle tavole.

“La porta della città” racconta la storia di Palazzo Madama

Grazie alla mostra “La porta della città“, i visitatori scopriranno non solo la storia di Torino, ma anche quella di Palazzo Madama.

L’edificio è senza dubbio il più adatto ad ospitare una mostra di questo tipo.

Il Palazzo, infatti, è un simbolo della trasformazione che ha attraversato la città.

Nel corso dei due secoli raccontati da Corni, Palazzo Madama è passato dall’essere la Porta Pretoria, a diventare la residenza dei Savoia, fino ad accogliere il Senato Subalpino.

Un calendario ricco di mostre a Palazzo Madama

Il nuovo allestimento aprirà il percorso di visita del museo, facendo da anticamera alle altre mostre allestite all’interno di Palazzo Madama.

Tra meno di un mese, verrà inaugurata una nuova mostra dedicata a Margherita di Savoia, allestita all’interno della Sala del Senato.

Inizialmente programmata per lo scorso inverno, la mostra racconterà la storia della prima regina d’Italia.

Nel 2023, invece, arriverà una grande retrospettiva che narrerà il periodo Liberty della città, un’epoca che ha lasciato il segno nella maggior parte dei quartieri di Torino.

La sfida che si vuole lanciare con questa mostra è quella di candidare Torino a città dell’Art Nouveau all’Unesco.

Palazzo Madama contro gli sprechi

Per l’allestimento di questa mostra, il museo ha deciso di utilizzare nuovamente alcuni oggetti che provenienti da allestimenti precedenti.

Le luci e le teche che accoglieranno i disegni sono quelle dell’ostensione della Veronica del Vaticano di Ugo da Capri.

I pannelli illustrativi, invece, verranno incollati su quelli realizzati per la mostra su Pompei.

L’idea che ha spinto il museo a riutilizzare tutti questi materiali è stata quella di non sprecare dei materiali ancora belli e quasi nuovi.

Informazioni Utili

  • Indirizzo: Piazza Castello, Torino
  • Esposizione: dal 21 settembre 2022 al 30 settembre 2023
  • Orario: lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 18
  • Prezzo biglietto: intero 10 euro – ridotto 8 euro
  • Prenotazioni: telefonare al 011 5211788 o inviare una mail a ftm@arteintorino.com
  • Per ulteriori informazioni consultare il sito web

Asja D’Arcangelo

1332

Related Articles

1332
Back to top button
Close
Close