Animali

Pecora con agnellino percorre 100 km per raggiungere padrone

1324
Tempo di lettura: < 1 minuto

La storia che vi raccontiamo arriva dal Val Formazza, una provincia del Verbanio-Cusio-Ossola.

Un gregge di oltre mille pecore era partito due settimane fa per la transumanza da Gozzano, in provincia di Novare e fermarsi quindi in Val Formazza.

Del gruppo di pecore che era partito dall’allevamento non c’era Fortuna, nome di uno degli animali del gregge, perchè in dolce attesa di un agnellino.

Peccato solo che pochi giorni dopo aver messo alla luce l’animale e averlo svezzato, Fortuna abbia deciso di raggiungere le compagne.

Inizia così un viaggio dei due animali per le strade del Piemonte

A raccontare l’episodio su Facebook è stato Mauro Morando

“Si è persa perché si era fermata per partorire a Gozzano, nel Novarese, e dopo un mese l’ho trovata qui in montagna, ha percorso un centinaio di chilometri”, ha raccontato l’allevatore, come riporta la Repubblica. “Sale e scende da anni, sa dove passa, le bestie sanno dove devono andare. Lei è stata fortunata perché non è stata investita, poteva succedere”, ha aggiunto Morandi. Da qui il nome scelto per l’animale. Uno chef e conoscente dell’allevatore, Mauro Morando, ha raccontato la storia della pecora su Facebook, scrivendo: “Che fantastica storia è la vita. Questa è una storia vera, ma sembra una favola. La protagonista della nostra ‘favola’ è una pecora. Da anni Ernestino conduce il suo gregge di pecore in transumanza fino in Formazza. Il gregge è partito da tempo e ha già raggiunto la sua meta. La pecora è rimasta a casa perché in dolce attesa, ma dopo aver partorito uno splendido agnellino e averlo svezzato è partita da Gozzano tutta sola col suo agnellino per raggiungere il suo gregge in Formazza ed è arrivata. Io l’ho vista e al solo pensiero mi si apre il cuore. Abbiamo tanto da imparare dalla natura“.

Mauro Morando Chef,

1324

Related Articles

1324
Back to top button
Close
Close