Territorio

Torino è la città più ecologica d’Italia: il capoluogo piemontese premiato da Smart City Index

677
Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino è la città più ecologica d’Italia.

Lo stabilisce Smart City Index di EY, che è giunto alla sua sesta edizione e ha aseegnato, per l’occasione, il primato di quest’anno al capoluogo piemontese. La città della Mole è riuscita ad aggiudicarsi il primo posto in uno dei tre indicatori di cui tiene conto questa particolare graduatoria. Quest’ultima prende in considerazione l’inclusione sociale, la transizione digitale e la transizione ecologica.

Proprio all’ultima voce, la nostra città è riuscita a primeggiare rispetto alle altre 108 realtà coinvolte. Nelle analisi, infatti, vengono elaborati dati e statistiche su 109 città capoluogo di provincia. Quello di Torino è quindi un grande successo, se si pensa alla folta concorrenza. 

I criteri usati da Smart City Index per eleggere Torino come città più ecologica d’Italia

Come detto, questa classifica ha incoronato Torino come città più ecologica d’Italia, ma ne ha anche esaltato i progressi negli altri campi. Nelle analisi di Smart City Index figurano le capacità di ogni singola città nel far fruttare investimenti e iniziative sul territorio funzionali allo sviluppo economico e all’evoluzione della città stessa in base alle esigenze dei cittadini e dell’ambiente.

Il capoluogo piemontese è stato incoronato come realtà maggiormente ecologica per le sue operazioni di transizione ecologica e per il coinvolgimento dei cittadini. Un primato che abbiano le capacità delle istituzioni di proporre nuove forme di trasporto pubblico e privato. Un discorso che spazia dalla diffusione di monopattini, bici e piste ciclabili, fino alla sostituzione delle flotte dei mezzi pubblici. Ma non solo: anche la cura della città, nella raccolta dei rifiuti e nell’introduzione di innovazioni per il riciclo di risorse fanno di Torino una realtà più ecologica di tutte le altre candidate.

All’ombra della Mole si stanno compiendo in maniera egregia anche per ciò che riguarda la Transizione Digitale. Le novità portate da eccellenze come il Politecnico di Torino e da numerose aziende che investono sui nostri territori dimostrano come la città stia cambiando pelle rapidamente, guardando al futuro per il suo sviluppo economico e industriale.
Bene anche la questione Inclusione Sociale, vista la crescente richiesta di “città a misura di persona”. Torino si è sempre distinta con questa conformazione, che l’ha resa celebre come grande città dalle dimensioni “giuste”. Un luogo in cui trovare i servizi necessari adeguatamente efficienti e con tutte le caratteristiche della metropoli del futuro.

Insomma, un grande riconoscimento per Torino, che ha staccato sensibilmente altre realtà regionali come Cuneo, Novara e Alessandria, per ritrovarsi a confrontarsi con successo con le altre grandi città italiane.

677

Related Articles

677
Back to top button
Close
Close