Articoli HPTerritorio

Torino, i lavori per l’ex Zoo al Parco Michelotti richiedono quasi il doppio del tempo

656
Tempo di lettura: < 1 minuto

A Torino i lavori per la riqualificazione dell’ex zoo del parco Michelotti dovevano durare solo sette mesi.

Adesso, invece, per concluderlo ne serviranno 13.

Si parla di uno spazio verde enorme, che conta ben 19 mila metri quadri. Stesso spazio che ha del grande potenziale, ma che è ormai chiuso dal 1989.

Francesco Tresso, assessore al Verde pubblico ha fatto sapere che conta di rimettere a disposizione l’area entro il prossimo giugno.

I lavori per l’ex zoo di Parco Michelotti a Torino sono in ritardo: i dettagli

Il tutto è in ritardo di sei mesi rispetto ai tempi fissati lo scorso maggio, quando iniziarono i lavori degli operai. All’inizio l’obiettivo era di finire l’opera di riqualificazione entro la fine del 2021.

In più, a dicembre emersero i primi problemi, e per questo motivo venne affermato che l’apertura avrebbe slittato a marzo. Si tratterebbe, quindi, di un secondo slittamento.

La Città di Torino ha investito 410 mila euri per quest’opera.

Per ora, in questi mesi sono state eseguite le potature e sono state demolite le strutture di troppo.

E’ stato necessario realizzare un nuovo ingresso più altri tre varchi verso il Po. Inoltre, sono stati riparati le piastre per il parcheggio e le staccionate. Tutto il resto verrà realizzato o sistemato da qui al mese di giugno.

Quando il tutto sarà pronto, una fetta di parco avrà una vocazione storico-culturale.

L’obiettivo è quello di mettere mano alle vecchie case degli animali per farne dei nuovi spazi in cui allestire mostre o spettacoli.

Sull’ex rettilario, ad esempio, resta in piedi l’idea di realizzare un Museo della marionetta, già previsto dalla delibera del 2020. Per ora si aspetta il business plan dei promotori.

656

Related Articles

656
Back to top button
Close
Close