Articoli HPTerritorio

Torino, sempre meno gli agenti no-vax della polizia locale

966
Tempo di lettura: < 1 minuto

I pochi agenti no-vax rimasti sono stati sospesi dal servizio e ad oggi rappresentano neanche l’1% del totale

Crolla a picco il numero degli agenti della polizia locale di Torino che si dichiarano no-vax.

Di fronte ai nuovi provvedimenti governativi, tra i quali l’obbligo vaccinale per le forze dell’ordine, sono 11 i lavoratori della locale sospesi dal servizio perché non vaccinati.

Dai 250 apertamente dichiarati no-vax, ad oggi il numero è sceso fino allo 0,6% del totale.

Una tendenza in linea con le aspettative del governo, queste assecondate dalla vicesindaca e assessora al personale di Torino, Michela Favaro, che negli ultimi si è trovata a dover approfondire una mozione di Fratelli d’Italia che chiedeva il ricollocamento degli agenti sospesi.

La posizione del Comune di Torino è chiara: gli agenti della polizia locale, così come tutti quelli delle forze dell’ordine, che non si vaccineranno non potranno prestare servizio.

Una provvedimento in linea con tutte le altre amministrazioni e che segue la volontà degli ultimi decreti, sempre più stringenti sull’obbligo vaccinale.

Pertanto, si riduce sempre di più il numero di vigili no-vax.

Per quanto alcuni agenti contrari al vaccino avrebbero dovuto intervenire alla commissione, non si è presentato nessuno perché tutti positivi e alcuni anche con sintomi gravi.

966

Related Articles

966
Back to top button
Close
Close