Articoli HP

Confesercenti Torino, l’ondata dei contagi porta i negozi alla chiusura

978
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’associazione chiede nuovi aiuti per salvare le piccole attività di Torino in difficoltà

Un lockdown ‘de facto’ quello che sta colpendo diverse attività commerciali di Torino.

A lanciare l’allarme è stata Confesercenti, che recentemente ha portato avanti un’indagine fra gli operatori del capoluogo piemontese e la provincia.

Ne risulta che il 10% delle attività commerciali di Torino sono chiuse per colpa del Covid che colpisce titolari e dipendenti, mentre il 30% si trova in affano.

Parliamo infatti di piccoli negozi a gestione famigliare che diventano purtroppo vittime sfortunate di questa nuova ondata proprio a causa della loro struttura interna.

Data il numero limitato di dipendenti, nel loro caso, basta anche solo che il proprietario sia contagiato o in quarantena fiduciaria per fermare l’intero esercizio.

Allo stesso modo anche la presenza dei dipendenti non garantisce la sicurezza dell’attività: con meno personale a disposizione il rischio è quello di dover riorganizzare turni ed orari, garantendo così meno servizi ai clienti.

Nel caso in cui invece ad essere infettati siano sia il titolare che i dipendenti, allora l’esercizio si trova per forza di cose a dover chiudere.

Per Confesercenti l’emergenza dei negozi di Torino potrebbe peggiorare nelle prossime settimane

Con il rapido avanzamento della Pandemia e la ripresa di scuole, attività e spostamenti appare inevitabile un peggioramento della situazione dopo le feste natalizie.

All’orizzonte sembra che il governo non abbia pronto alcun tipo di provvedimento sulla chiusura, anche se una parte del commercio rischia ormai un lockdown di fatto.

Purtroppo non in termini di pochi giorni, bensì di settimane se non addirittura un mese intero, date anche le difficoltà legate al tracciamento e ai tamponi.

Di fronte a questo contesto, Confesercenti Torino ha chiesto interventi per aiutare tutti i negozi che vengono bloccata da contagi e quarantene.

Le richieste concernono l’istituzione di un’indennità di chiusura o di ridotta attività, con la speranza che la situazione non peggiori ulteriormente.

978

Related Articles

978
Back to top button
Close
Close