Articoli HPTrasporti

Torino, la variante Omicron rallenta i voli Ryanair da Caselle ma non li ferma

626
Tempo di lettura: < 1 minuto

Omicron avanza e rallenta tutto, compresi i voli in partenza e in arrivo a Torino Caselle della compagnia low cost irlandese Ryanair. Proprio a novembre è stato inaugurato allo scalo di Caselle un nuovo hub e ora per gennaio è prevista una riduzione del 33% su tutto il suo network.

Malgrado ciò la compagnia irlandese non si priverà del polo strategico nella Città della Mole, dando seguito al grande investimento svolto.

La società che gestisce l’aeroporto, la SAGAT, non ha intenzione di arrendersi di fronte alle difficoltà. Alcuni collegamenti sono stati tagliati o ridotti, mentre altri definitivamente sospesi. Non è in atto, però, nessun disinvestimento specifico sullo sviluppo dell’Aeroporto di Torino. Questo accade perché non c’è alcuna maggior riduzione di voli sullo scalo di Caselle rispetto ad altri aeroporti serviti da Ryanair.

Ryanair rallenta i voli da Torino Caselle: i dettagli

Ryanair conferma il suo impegno sull’Italia e a confermarlo è proprio SAGAT che smentisce uno spegnimento definitivo dell’attività. La base operativa di Caselle, per ora, non sarà soggetta a nuovi tagli per i mesi di febbraio e marzo 2022. Ulteriori informazioni arriveranno insieme agli aggiornamenti sulla variante Omicron.

Non si parla ancora di sospensione di prenotazioni. È, quindi, possibile continuare ad acquistare voli dall’aeroporto di Torino Caselle per tutte le destinazioni del network Ryanair. Le prenotazioni sono momentaneamente aperte per tutti i mesi del 2022 che seguono.

Dalle statistiche è emerso un recupero di oltre il 90% dei passeggeri nel mese di novembre 2021 rispetto allo stesso mese del 2019 (pre-Covid). Questi dati celebrano l’aeroporto di Torino Caselle come uno fra i migliori aeroporti in Italia per ripresa del traffico. L’avvio della nuova base Ryanair ha enormemente contribuito al raggiungimento di questo risultato.

L’avvio della stagione sciistica ha segnato una grande crescita sui passeggeri, circa 15.784 nella giornata di domenica 2 gennaio 2022. Questa giornata passerà alla storia come il giorno con più traffico mai registrato dall’inizio della pandemia da Covid-19.

626

Related Articles

626
Back to top button
Close
Close