Articoli HPEventi

La gara nazionale di rutti torna in Provincia Torino: sarà organizzata a Ingria, nel Canavese

2495
Tempo di lettura: < 1 minuto

La gara nazionale di rutti sarà organizzata ancora una volta in provincia di Torino.

A ospitare questo evento molto particolare nel suo genere sarà il Comune di Ingria. Una piccola realtà del Canavese, che da qualche anno ormai accoglie questa manifestazione.

L’annuncio è stato dato dalla pagina Facebook “Lignorante” da due dj canavesani del team di Eporadio. Questi ultimi gestiscono la pagina e programmano l’evento, che si svolgerà in questo week end. Nella giornata di domenica 12 settembre i partecipanti si riuniranno presso il salone enogastronomico di Ingria, in via Capoluogo 2.

L’evento, realizzato dalla Pro Loco, entrerà nel vivo dalle ore 14:00 e andrà avanti per la giornata. Un appuntamento tanto attesi dai più goliardici e dagli agguerriti partecipanti, che hanno dovuto saltare l’edizione del 2020. Lo scorso anno, a causa della larga diffusione della pandemia, la kermesse fu cancellata. Una decisione presa per evitare di creare un luogo di forte rischio per il contagio, viste le condizioni di svolgimento.

Quest’anno, però, la gara di rutti torna con tanti buoni propositi.

Gli obiettivi benefici della gara nazionale di rutti in provincia di Torino

La gara nazionale di rutti si configura non solo come un appuntamento a tema goliardico, ma anche come un bel momento di beneficenza.

Il ricavato dell’evento verrà infatti devoluto all’Associazione “Noi ci siamo Onlus”, a sostegno della causa “Tutti per Gioele”. Questa iniziativa ha l’obiettivo di aiutare la famiglia di questo ragazzo a procurarsi un’auto dotata di una pedana apposita per il trasporto dei disabili. Una necessità per Gioele, per proteggerlo dal rischio di patire ulteriori danni e sofferenze nei suoi spostamenti, sedendosi solo sul normale seggiolino.

Una nobile causa, che merita il sostegno di tutti coloro abbiano la possibilità e la voglia di offrire il proprio contributo economico per migliorare la vita di un ragazzo e della sua famiglia. Un modo anche per salvaguardare i suoi cari dal disagio e dalle fatiche di caricare e scaricare la carrozzina dal bagagliaio, che rappresenta un enorme ostacolo per i movimenti. In questo modo si donerà il sorriso a chi ne ha veramente bisogno.

2495

Related Articles

2495
Back to top button
Close
Close