Articoli HPTerritorio

Torino, l’area dell’ex Westinghouse ha un nuovo padrone: Esselunga ha scelto Fiera Milano

5818
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo anni di scontri e stalli, Esselunga ha affidato all’ex area Westinghouse di Torino un nuovo gestore: sarà Fiera Milano.

L’ex fabbrica cittadina di freni ha subito per anni incurie e progetti non all’altezza, che per anni hanno bloccato l’area. La vicenda inoltre è stata oggetto di diversi atti giudiziari, che hanno portato anche a una condanna per la sindaca uscente Chiara Appendino.

Adesso, dopo anni incerti, il Gruppo Esselunga è riuscito a sbloccare la partita di una vicenda divenuta sempre più spinosa nel corso degli anni.

Ex area Westinghouse di Torino: Esselunga ha scelto Fiera Milano per la ripartenza

Il progetto che potesse sbloccare l’are del fabbrica di freni Westinghouse è arrivato, grazie all’accellerata voluta dal Gruppo Esselunga.

L’area sarà gestita da Fiera Milano Congressi, leader europeo nel mondo delle fiere e dei congressi, che farà sorgere una zona convegni da oltre 5 mila posti di fronte al centro commerciale che verrà realizzato nell’area di corso Ferrucci.

Esselunga infatti è la proprietaria dell’area, e dopo anni di buio ha sbloccato la vicenda grazie a consulenti esterni internazionali.A queste ricerche ha partecipato attivamente anche il Comune di Torino, che ha svolto il ruolo di mediatore della vicenda.

L’operazione ha un valore di circa 50 milioni di euro, vista l’enorme capienza della sala plenaria. I 5 mila posti sono un numero elevato, e che potrebbe attrarre nella Città della Mole alcune delle fiere più grandi d’Europa.

I cantieri dovrebbero partire il prossimo anno, tuttavia l’inaugurazione non verrà effettuata prima del biennio 2025 – 2026.

La vicenda si chiude così, dopo dieci anni, due sindaci e diversi atti giudiziari che ne hanno compromesso per anni di una zona strategica per la Città della Mole.

Per Torino potrebbe essere una grande opportunità, soprattutto per ampliare il polo fieristico, che per via della pandemia ha subito una brusca frenata.

5818

Related Articles

5818
Back to top button
Close
Close