Articoli HPTerritorio

A Torino 12 strade avranno nomi nuovi: da Gramsci a Virginia Woolf

15571
Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino è pronta a ribattezzare dodici strade, donandole dei nomi nuovi per celebrare alcune delle più alte personalità della storia italiana e mondiale.

Il progetto di cambiare la denominazione vedrà coinvolte non solo le strade, ma anche parchi e targhe commemorative. Il Comune di Torino stesso ha richiesto queste modifiche, mentre anche le circoscrizioni hanno chiesto alcuni omaggi a delle autorità.

Non tutte le autorità che vedranno celebrata la loro memoria hanno però trovato una collocazione: il Comune sta vagliando gli ultimi cambiamenti.

Dodici strade avranno nomi nuovi a Torino: i dettagli

La prima richiesta arriva direttamente dalla circoscrizione sette, dove in Lungo Dora Firenze 57 verrà installata una targa in memoria di Antonio Gramsci. Gramsci aveva vissuto proprio in quelle vie, e i cittadini di zona hanno fortemente richiesto questo omaggio.

Via San Francesco Da Paola 4 vedrà invece sorgere una placca in onore dello scrittore e poeta rumeno Vasile Alecsandri.

Ottavio Porta sarà ricordato con l’intitolazione al suo campo sportivo comunale in via Monte Ortigara 78.

Avrà finalmente un nome, dopo oltre venticinque anni, il parco in via Buenos Aires, che prenderà il nome di Tina Anselmi.

Ancora una donna darà il nome a un parco, questa volta quello sito in via Campana 32, che sarà intitolato a Eva Mameli Calvino, madre di Italo.

L’ex comandante dei Carabinieri Ezio Maritano darà il nome all’area giochi in via Avogadro accanto alla caserma di Cernaia.

Maria Teresa Ray Lavazza invece intitolerà il futuro spazio giochi per i bambini dell’ospedale Regina Margherita.

Le autorità inoltre hanno dedicato alle vittime di Chernobyl il parco tra via Fattori e via Arvier.

Polemica sull’assegnazione del parco in via Bertolotti a Virginia Woolf, celebre scrittrice. La sede antistante della UNO non ha gradito il fatto di non essere stata interpellata nella scelta dopo aver riqualificato coi propri fondi il verde della zona.

Una via in nell’ex scalo Vallino (non ancora aperta) sarà intitolata a Mario Molinari.

Nel Prin Pronda Marche, le vie che circonderanno il nuovo complesso residenziale saranno intestate a quattro donne: Lidia Menapace, Teresa Mattei, Aida Ribero e Ernestina Prola.

Ancora in fase di definizione la strada da dedicare a Piersanti Mattarella.

15571

Related Articles

15571
Back to top button
Close
Close