ArteArticoli HP

Torna la Giornata Nazionale delle Dimore Storiche: ecco le ville e i castelli aperti

2261
Tempo di lettura: 2 minuti

Domenica 23 maggio è in programma la Giornata Nazionale dell’Associazione Nazionale Dimore Storiche Italiane.

Si tratta dell’undicesima edizione di questo particolare appuntamento, che andrà in scena nel week end che sta per cominciare. In occasione della Private Heritage Week, proposta dall’European Historic Houses Association, il nostro Paese propone l’apertura al pubblico di castelli, ville e residenze storiche sparse su tutto il territorio nazionale.

I visitatori che sceglieranno le mete piemontesi avranno l’opportunità di accedere a ben 30 strutture. Qui si potrà entrare solo tra le 10:00 e le 13:00 al mattino e tra le 14:30 e le 17:30 di pomeriggio. Poiché questa iniziativa riscuote sempre grande successo, è consigliata una prenotazione via e-mail o attraverso una chiamata. Occorre tenere conto anche gli ingressi saranno scaglionati per garantire il rispetto delle distanze di sicurezza e delle normative anti contagio.

Le strutture visitabili in Piemonte nella Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane

La Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane viene realizzata grazie alla Federazione Italiana Amici dei Musei, all’Associazione Nazionale Case della Memoria e alla Federmatrimoni ed Eventi Privati. Il progetto gode del sostegno dalla Commissione nazionale per l’UNESCO, dal Ministero della Cultura e dalla Confartigianato. 

Le dimore storiche visibili in Piemonte sono davvero numerose. Riportiamo di seguito le strutture aperte in tutte le città piemontesi.

Torino apriranno:
– Palazzo dei Conti di Bricherasio (Bricherasio);
– Palazzo Castelvecchio (Bricherasio);
– Villa Richelmy (Collegno);

– Castello Provana di Collegno (Collegno);

– Casa Lajolo (Piossasco);
– Castello Galli della Loggia (La Loggia);- Castello di Osasco (Osasco);

– Castello di Pavarolo (Pavarolo);

– Castello di Marchierù (Villafranca Piemonte);

– Parco Castello di Sansalvà (Santena);

– Polo Cavouriano – Fondazione Camillo Cavour (Santena);

– Palazzotto Juva (Volvera).

Saranno visibili ad Alessandria:

– Castello di Borgo Adorno (Cantalupo Ligure);

– Palazzo Gozzani di Treville (Casale Monferrato);

– Castello di Sannazzaro (Giarole);
– Villa La Marchesa (Novi Ligure);

– Castello di Ozzano Monferrato (Ozzano Monferrato);- Castello di Piovera (Piovera);

– Castello di Rocca Grimalda (Rocca Grimalda);
– Villa La Scrivana (Valmadonna).

Ad Asti si potranno visitare:

– Palazzo Gazelli di Rossana (Asti);
– Castello di Calosso d’Asti (Calosso d’Asti);

– Castello di Montemagno (Montemagno);

– Castello di Robella (Robella);

– Tenuta Alfieri di Sostegno (San Martino Alfieri).

Cuneo si potrà accedere:

– Villa Oldofredi Tadini (Cuneo);

– Tenuta Berroni (Racconigi);

– Casa Augusto e Anna Radicati di Marmorito (Saluzzo)- Casa Cavassa (Saluzzo)
– Casa Museo – Silvio Pellico (Saluzzo)- Castello di Sanfrè (Sanfrè).

Novara si potranno ammirare:

– Podere ai Valloni (Boca);

– Casa Cobianchi (Boca);

– Villa Motta (Orta San Giulio);

– Casa Bettoja (San Maurizio d’Opaglio).

Tante proposte di grande fascino, per trascorrere una domenica alternativa, tra le meraviglie della nostra regione.

2261

Related Articles

2261
Back to top button
Close
Close