Articoli HPSanità

IRCCS Candiolo e UniTO scoprono nuovi rimedi contro il tumore al colon

1239
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’IRCCS di Candiolo e UniTO hanno portato avanti delle ricerche per trovare nuovi metodi per contrastare il tumore al colon-retto.

L’Istituto e l’ateneo torinese hanno condotto delle ricerche molto interessanti, che possono rivelarsi fondamentali nella lotta a questa patologia. Il lavoro dei ricercatori mira a limitare i danni di un problema molto grave, che ogni anno coinvolge 34mila nuove persone in Italia. I pazienti affetti da questo tipo di tumore sono in aumento (è tra le prime cinque tipologie di tumore diffuse nel nostro Paese).

Entrambi gli studi sono stati riportati su Cancer Discovery, una delle più prestigiose riviste dedicate a questa delicata tematica.

I dettagli degli studi di IRCCS Candiolo sul tumore al colon-retto

Il primo studio dimostra come sia possibile estendere l’efficacia dell’immunoterapia anche a coloro che non forniscono risposte in seguito alle cure. Si può porre rimedio utilizzando in forma combinata due farmaci immunoterapici, che, per ora, sono in fase sperimentale di laboratorio. Grazie alla disposizione di piccoli modelli tumorali, forniti da Candiolo al Sanger per sviluppare i farmaci, è stato possibile avviare le ricerche per la realizzazione di farmaci che agiscono contro l’elicasi WRN

Saranno necessari anni per sviluppare farmaci completamente in grado di fare fronte ai tumori in questione, ma per farlo si partirà dai confronti con questi modelli tumorali.

Il secondo studio, realizzato con la collaborazione di importanti partner internazionali, si basa sulla realizzazione di nuove cure per pazienti che, con gli strumenti attualmente disponibili, hanno scarse possibilità di guarigione. In questo caso si punta a quei pazienti che non traggono benefici dall’immunoterapia per il cancro del colon-retto, di quelli che attualmente non traggono beneficio da essa.

Stando alle affermazioni dei ricercatori, se si somministra una doppia immunoterapia, la anti-CTLA-4 oltre alla classica anti-PD-1, si verifica una regressione del tumore, anche sul medio termine.

Insomma, a Torino sono state effettuate delle grandi scoperte, che possono rivelarsi rivoluzionarie in questo specifico settore sanitario.

1239

Related Articles

1239
Back to top button
Close
Close