Articoli HPSanità

Le analisi dell’Arpa garantiscono: la metropolitana di Torino è Covid free

691
Tempo di lettura: 2 minuti

Nessuna traccia nell’aria e nei mezzi pubblici metropolitani presi a campione, supera i controlli del Nas anche il treno Cuneo-Torino

I vagoni della metropolitana di Torino sono Covid Free.

Questo l’esito rilevato dal campionamento effettuato dall’Arpa Piemonte in collaborazione con i carabinieri del Nas di Torino.

Che proprio negli ultimi giorni hanno portato avanti una serie di controlli per verificare l’adempimento delle normative anti-contagio e l’effettiva sanificazione sui trasporti pubblici.

Pertanto, i test sui mezzi della metropolitana di Torino hanno dato un riscontro più che soddisfacente.

Attraverso l’impiego di uno speciale apparecchio in grado di rilevare tracce di virus sia sull’superfici che nell’aria, i tecnici dell’Arpa Piemonte hanno ottenuto risultati negativi in tutte le stazioni della metropolitana, così come sui vagoni stessi.

Il resoconto conferma quindi l’assenza del Coronavirus sul trasporto sotterraneo, ma le ispezioni hanno interessato anche altre società della mobilità pubblica.

Diverse infatti sono state le irregolarità individuate dai Nas presso un’azienda di Perosa Argentina.

Dove sia il datore di lavoro che la responsabile del servizio di prevenzione e protezione hanno ricevuto una denuncia per la mancata sostituzione dei presidi medici di primo soccorso all’interno della sede, e per non aver apposto la cartellonistica informativa sul rischio di contagio da Covid-19 nei locali di deposito e lavaggio dei veicoli.

I test hanno preso in considerazione anche il treno regionale Cuneo-Torino

I campionamenti dell’aria su entrambi i convogli hanno raccolto nel complesso 10 metri cubi d’aria, che passati poi attraverso un filtro di fibra di vetro, non hanno individuato la presenza del virus.

In aggiunta, i filtri sono stati poi applicati sui sedili e sulle maniglie dei vagoni, ma anche in questo caso nessuna traccia del patogeno.

Il campionamento della metropolitana di Torino e del treno per l’individuazione delle particelle di Covid-19, è una delle modalità di verifica che l’Arpa Piemonte sta eseguendo grazie a un nuovo metodo progettato nei laboratori di via Pio VII.

Lo scopo è quello di determinare la concentrazione del virus nell’aria, soprattutto per quanto riguarda le verifiche sia nelle abitazioni private che negli ospedali.

In quanto le ricerche portate a termine negli ultimi mesi hanno evidenziato come nelle strutture sanitarie gli impianti per il ricambio d’aria garantiscono valori di Coronavirus più alti nell’abitazione di un positivo rispetto a quelli di un reparto Covid.

Parliamo di un modello replicabile che potrà essere utile per il controllo di ambienti diversi, specialmente quelli aperti al pubblico.

Ma la standardizzazione di un metodo nuovo di campionamento e analisi delle matrici ambientali coinvolte nella diffusione del virus, richiederà un approccio scientifico multidisciplinare, che solo le agenzie ambientali sono in grado di garantire.

691

Related Articles

691
Back to top button
Close
Close