Articoli HPTerritorio

A Torino aprono Cioccolati Italiani e Bun: due grandi novità in città

3565
Tempo di lettura: < 1 minuto

Arrivano a Torino aprono Cioccolati Italiani e Bun: due novità di grande successo in città

Torino aprono Cioccolati Italiani e Bun.

Sbarcano nel capoluogo piemontese due grandi novità, destinate a raccogliere un grande successo. Si tratta di due insegne facenti parti del sistema UBRI, provenienti dunque da Milano.

Il primo, Cioccolati Italiani, trova posto nei pressi di Palazzo Nuovo. Sorge a pochi passi da Poke House (anch’essa facente parte di UBRI) e propone una interessante linea di prodotti a tema dolciario. Visto il nome è facile intuire il tipo di prodotti che andrà a proporre: Una scelta che pare essere già azzeccata in partenza, visto che Torino viene riconosciuta universalmente come la città della cioccolata. Qui non mancheranno gli estimatori e gli appassionati che faranno visita a questa novità tutta da degustare. Tra la gelateria, la pasticceria e la caffetteria non mancheranno le golosità da provare.

Anche Bun aprirà in centro, ma in tutt’altra zona. Prende il posto di Grezzo, che da tempo ha liberato i suoi spazi. Il nuovo locale di via Amendola si andrà ad affiancare a Macha Cafè, proporrà hamburger di primissima qualità e molte altre prelibatezze.

L’impronta di UBRI

Come detto, Cioccolati Italiani e Bun andranno a rafforzare la presenza delle imprese del sistema UBRI a Torino.

Queste insegne, infatti, fanno parte dell’Unione Brand della Ristorazione Italiana, che nasce in qualità di unione tra aziende concorrenti del settore. L’obiettivo è la creazione di una collaborazione tra i vari brand, che vanno a posizionarsi nei vari ambiti di competenza con caratteristiche diverse e con target differenziati. Il tutto è da ricondurre a Milano, città in cui hanno sede tutte le aziende che sono collegate a questo progetto.

Cioccolati Italiani e BUN sono solo le ultime proposte di UBRI, che in città è già arrivata con marchi di grande prestigio come Pescaria, Macha Cafè, Poke House e molte altre realtà, che da tempo incontrano il gradimento del pubblico torinese.

Chiaramente appare molto coraggioso, di questi tempi, aprire nuovi locali. Le chiusure di questo periodo non incentivano investimenti, ma nonostante ciò si scommette ancora sul settore food, in continua espansione prima della pandemia. L’auspicio è che si possa tornare presto alla normalità e che si possa riprendere normalmente con tutte le attività, per poter vivere al meglio queste esperienze culinarie, e non solo.

(Foto tratta da www.eatpiemonte.com)

3565

Related Articles

3565
Back to top button
Close
Close