Articoli HPInnovazione

Parte la produzione della Microlino a Torino

27750
Tempo di lettura: 2 minuti

La costruzione in serie della “bubble car” elettrica ispirata alla Bmw Isetta inizierà a settembre e la Cecomp ne realizzerà 25mila esemplari

A partire da settembre 2021 comincerà la produzione della Microlino, la mini city-car elettrica affidata nelle mani di un’azienda della provincia di Torino.

Erede della storica Bmw Isetta, la costruzione della micro-car avrà luogo presso gli stabilimenti della Cecomp s.p.a., un’azienda automotive di La Loggia da 450 dipendenti, fondata da Giovani Formeris nel 1978.

La stessa compagnia che negli ultimi anni ha prodotto la carrozzeria della Bluecar così come ha anche collaborato su commissione con Renault Alpine, Aston Martin, Toyota, Maserati, Fca e Rolls Royce.

Al momento la domanda per il nuovo modello è altissima: parliamo infatti di cifre attorno ai 25mila preordini per la minuscola auto elettrica.

A dare la conferma dell’inizio della produzione è stata proprio l’azienda ideatrice del progetto, la svizzera Micro Mobiliy Systems, che di recente ha comunicato la costruzione di un primo prototipo.

Da adesso in poi infatti ne verranno realizzati 5 in tutto, uno per ogni mese, in attesa del processo di omologazione su strada, senza il quale non potrà partire la produzione.

Nel frattempo l’azienda elvetica comincerà a realizzare i primi modelli della Microlino in pre-serie, in modo da eseguire eventuali correzioni e proseguire poi con la prime guide di prova.

A differenza della prima, la versione 2.0 della bubble car elettrica può essere associata molto più facilmente a una vera e propria automobile.

La Cecomp di Torino avrà il compito di realizzare la nuova carrozzeria per la Microlino

Si tratterà di una struttura nuova che andrà a sostituire il vecchio telaio tubolare con parti in acciaio ed alluminio.

Un’innovazione che garantirà una maggiore solidità e sicurezza per i passeggeri senza aumentarne il peso.

La Cecomp e la Micro Mobility Systems hanno poi provveduto alla formazione di una joint venture.

La nuova società andrà ad occuparsi del completamento del progetto per poi proseguire con la fase di sviluppo e industrializzazione.

La produzione partirà, secondo le tabelle di marcia, entro il prossimo settembre.

Insieme a un “boost” produttivo nel corso del 2022 che porterà alla costruzione di 3mila modelli l’anno.

Per poi concludersi verso il 2023 quando, con la Cecomp di Torino che costruirà 6mila modelli di Microlino ogni 6 mesi.

Le componenti metalliche verranno realizzate nello stabilimento di Moncalieri, mentre l’assemblaggio sarà a La Loggia

Con la conclusione della commessa delle BlueTorino a fine 2019, la Cecomp ha deciso di riconvertirsi nella produzione per le nuove vetture svizzere.

La società di nuova costituzione permetterà all’azienda piemontese di crescere e la collaborazione con la compagnia svizzera potrebbe fruttare in futuro diverse novità.

Tra cui un showroom in provincia di Torino dove vendere la Microlino, oppure anche un circuito per i test drive.

(Foto tratta da Quattroruote)

27750

Related Articles

27750
Back to top button
Close
Close