Articoli HPTerritorio

Uomo di Asti uccide uno dei suoi cani perché deve traslocare

1241
Tempo di lettura: < 1 minuto

All’arrivo della polizia uno dei cani era purtroppo senza vita, mentre l’altro, in gravi condizioni, è andato in affido alla Protezione Animali

Con la scusa di dover traslocare, un uomo di Villanova d’Asti ha tentato si sbarazzarsi dei suoi due cani avvelenandoli.

Uno è morto mentre l’altro si trova in gravi condizioni.

Il soggetto, in procinto di cambiare casa, aveva chiamato la polizia municipale venerdì sera, pretendendo che il Comune si sarebbe dovuto prendere in carico la custodia dei suoi due animali.

Il giorno successivo avrebbe di fatto traslocato ed è proprio per questa ragione che, secondo lui, non avrebbe più potuto tenerli.

Gli agenti della centrale di Asti gli hanno poi spiegato che le cose non funzionano in questo modo e che il canile sarebbe intervenuto solo nel caso di animali vaganti.

Ciò nonostante, una pattuglia del comune si è recata la mattina dopo all’ormai vecchio indirizzo del soggetto, per verificare che gli animali stessero bene.

Arrivati sul posto, la tragica scoperta

Gli agenti appena entrati nell’abitazione hanno purtroppo trovato uno dei due cani senza vita, un grande meticcio coperto da un asciugamano e disteso sul pavimento.

Invece il secondo cane, un rottweiler, era decisamente in gravi condizioni e con molta probabilità era stato pesantemente sedato.

Infatti, la perquisizione della casa insieme ai carabinieri ha conseguito il ritrovo di un flacone di calmanti per animali completamente vuoto.

Appare chiaro come il padrone avrebbe quindi somministrato ai suoi due animali un buona dose di tranquillanti prima di abbandonare l’abitazione.

Le forze dell’ordine hanno poi proseguito con il sequestro del corpo dell’animale deceduto per affidarlo in seguito all‘Istituto Zooprofilattico di Torino, in modo da eseguire un esame autoptico che dimostri le cause della morte.

Mentre il secondo cane invece è stato affidato all’ENPA e le sue condizioni al momento sarebbero già migliori.

Una volta rintracciato il padrone, le forze dell’ordine hanno poi proseguito con la denuncia per uccisione e maltrattamento di animali.

1241

Related Articles

1241
Back to top button
Close
Close