Articoli HPSanità

Covid, gli ospedali di Torino riattivano i reparti dedicati

1497
Tempo di lettura: 2 minuti

Crescono contagi e ricoveri da Covid e gli ospedali di Torino si preparano. I numeri dei contagi da Coronavirus sono in crescita. Ovviamente fanno salire la preoccupazione e ci si domanda cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi.

Come si stanno attrezzando e organizzando i nostri ospedali? Cosa accadrebbe al sistema sanitario se si verificasse una nuova esplosione del virus?

Ecco che è iniziata la “fase 6” negli ospedali di Torino: riaprono reparti e ospedali Covid, chiusi nel periodo estivo grazie allo stato di quiete dell’epidemia. Ma mai dismessi. Tutto il paese è in allerta e si stanno organizzando per affrontare il peggio.

Anche in Piemonte rientrano in funzione i centri Covid, temporaneamente chiusi o riutilizzati in via provvisoria per i pazienti con le patologie classiche. Si ripristinano, dunque, i vecchi schemi di emergenza stavolta però con un potenziale di uomini e mezzi ben superiore rispetto alla fase 1-2.

reparto ospedale
Covid, gli ospedali di Torino riattivano i reparti dedicati

Rianimazioni potenziate

Ovviamente in tutto il Piemonte l’attenzione è alta: i numeri al momento vengono considerati gestibili ma i contagi sono in risalita. Si teme il ritorno ai mesi terribili di marzo e aprile, quando l’epidemia irruppe sulla scena italiana, compreso il Piemonte.

Ma questa volta gli ospedali di Torino si stanno organizzando riaprendo aree Covid e aumentando il personale. Al Mauriziano, ad esempio, è già nata la nuova Area Covid di Terapia Semi-Intensiva in tempi record. Soli due mesi di lavoro per creare e attivare questo nuovo reparto. Ci saranno nuovi posti letto con macchinari tecnologici e all’avangiardia oltre a personale dedicato e specializzato.

Anche la Città della Salute sta prendendo precauzioni. I ricoverati salgono quotidianamente ma la situazione è ancora sotto controllo. In ogni caso hanno già attivato un reparto Covid con altri posti letto, convertendo Medicina d’urgenza che può gestire anche la terapia semi-intensiva. Previsto un altro reparto tra pochi giorni.

Anche le Asl To4 e To5 hanno riorganizzato i loro spazi per essere pronti ad una eventuale, speriamo mai, emergenza. È fondamentale riaprire i reparti Covid degli ospedali di Torino al fine di affrontare al meglio l’emergenza COVID e programmare l’occupazione dei posti letto sugli ospedali.

Anche l’ospedale Oftalmico di Torino ha inaugurato la nuova area di degenza Covid. Un intero piano sarà allestito con i posti letto dell’ex area temporanea del Covid Hospital delle OGR di Fondazione Crt.

tampone
Covid, gli ospedali di Torino riattivano i reparti dedicati

I tamponi

Anche per quanto riguarda i tamponi è necessario essere organizzati ed operativi. Sono una fase fondamentale per tenere sotto controllo l’epidemia attuale.

Le Molinette, ospedale di Torino attivo anche per il Covid, garantisce almeno 700 tamponi al giorno, anche se spesso ne processa di più. MA hanno l’obiettivo di aumentare ancora di più i numeri. Difatti hanno già potenziato il personale, con l’obiettivo di arrivare oltre i mille tamponi al giorno.

Se si pensa che in primavera scora si facevano alle Molinette solo 400 tamponi quotidiani, si comprende la volontà delle strutture di migliorarsi e adeguarsi alle necessità del territorio.

1497

Related Articles

1497
Back to top button
Close
Close