Articoli HPUrbanistica

Urbanistica, ai Murazzi i dehors smontabili in caso di alluvione

765
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo l’emergenza Covid-19, l’autunno piemontese si prepara a ripartire in sicurezza dove ai Murazzi i dehors smontabili in caso di alluvione verranno installati per la tutela di tutti.

Le strutture movibili faranno capolino sul lungo fiume per permettere agli esercenti di ridurre i danni. Una mossa atta a permettere ai gestori dei locali di ripartire limando le perdite economiche.

I locali sulla sponda del Po installeranno delle strutture svizzere in grado di tutelare i locali in caso di alluvione e piena del fiume.

Ai Murazzi i dehors smontabili: le parole dei commercianti

I Murazzi, da sempre, sono una delle attrattive della movida torinese. L’emergenza per la pandemia ha limitato le attività degli esercenti, messi in ginocchio dalla crisi e dalle difficoltà logistiche.

Mario Mongioj, uno dei gestori dei locali del lungo fiume, è l’unico titolare ad avere una struttura attualmente aperto nei Murazzi. L’imprenditore ha spiegato che nell’ultima conferenza dei servizi sono stati presentati dei dehors appositi per resistere alle alluvioni e piogge. Il proprietario del locale ha sottolineato come lui sarà il primo a montare un prototipo delle strutture prodotte in svizzera.

Filippo Camedda, presidente dell’associazione Murazzi del Po, spiega come verà gestita l’installazione dei dehors. Le strutture, per ragioni estetiche saranno tutte uguali. Lo stesso Camedda, sottolinea come la soluzione piaccia a tutti e che i lavori partiranno ad ottobre.

I dehors saranno dotati di chiusura automatica

Le strutture hanno una chiusura automatica a motore, per velocizzare le operazioni di chiusura. Design svizzero, con parti rigide nella struttura per resistere alle folate di vento e pioggia.

Gli esercenti cominceranno i lavori ad ottobre, per non farsi trovare impreparati per l’autunno e l’inverno.Ogni gestore curerà i lavori della propria struttura, mentre le aree comuni saranno gestite in simbiosi tra enti locali e attività commerciali.

A breve dovrebbe ripartire anche i lavori a Palazzo Civico, completando un lungo iter.

765

Related Articles

765
Back to top button
Close
Close