Articoli HPTerritorio

Nuove regole in arrivo per gli artisti di strada di Torino

498
Tempo di lettura: 2 minuti

Si a musica ed arte ma rispettando alcune nuove e ben precise regole

Nuove regolamentazioni in arrivo per gli artisti di strada nel centro di Torino. L’arte di strada, si sa, per sopravvivere ha appunto bisogno della strada.

Ha bisogno di metropolitane affollate e di cerchi di turisti incuriositi. Il Covid-19 ha ovviamente cambiato le regole del gioco: con il lockdown le città si sono svuotate e anche la musica ha smesso di suonare. E gli artisti di strada di Torino si sono trasferiti su internet.

Con la Fase 2 la musica ha ripreso a suonare a Torino come nelle maggiori città italiane, anche se con molte limitazioni. Infatti diventa difficile coniugare le direttive anti-Covid con l’arte di strada.

Già nel 2018 il Comune aveva individuato nuove direttive che avrebbero regolamentato lo svolgimento dei musicisti in strada a seguito di forti lamentele dei residenti. E per i trasgressori erano previste sanzioni molto dure.

Adesso questa regolamentazione è stata nuovamente modificata per far fronte alla pandemie e rientrare nelle direttive nazionali anti contagio.

artista di strada con fuoco
Nuove regole in arrivo per gli artisti di strada di Torino

Le nuove regole

Le attività degli artisti di strada a Torino sono riprese regolarmente il 15 giugno scorso, durante la Fase2. Ma per esibirsi devono sottostare ad alcune fondamentali prescrizioni. Due in particola modo:

  • ogni artista dovrà dotarsi di cartelli ben visibili, da posizionare dove si esibiscono, con le prescrizioni per il pubblico presente sull’obbligo di indossare la mascherina e di rispettare il distanziamento di un metro fra le persone
  • se durante l’esibizione non verranno rispettate le prescrizioni su mascherine e distanziamento l’artista deve interrompere l’esibizione

E nel caso l’artista continuasse nell’esibizione sono previste multe.

artista di strada torino
Nuove regole in arrivo per gli artisti di strada di Torino

Le nuove modalità di esibizione

Il problema più grosso lo avranno coloro che vengono chiamati “circle buskers” ossia gli artisti che si esibiscono al centro di un cerchio creato dal pubblico. In questo caso, infatti, se si vogliono rispettare le regole, lo spazio necessario sarà di gran lunga più ampio.

Anche in questo caso il Comune ha cercato di ovviare al problema cambiando l’orario e la modalità di esibizione. Infatti quest’ultima passa da 2 ore a 45 minuti. Ma viene aumentata la fascia pomeridiana destinata agli spettacoli.

Gli artisti di strada a Torino adesso potranno esibirsi per 4 ore consecutive senza fermarsi. Prima, invece, la regola era due ore di esibizione e due ore di silenzio.

I luoghi per esibirsi sono stati individuati in piazza San Carlo e piazza Castello, entrambe molto ampie per evitare assembramenti.

Ricordiamo che l’arte di strada espressa dai cosiddetti artisti di Strada a Torino è la forma di intrattenimento più antica e nobile della creatività dell’uomo.

498

Related Articles

498
Back to top button
Close
Close