Articoli HPTerritorio

Tenta di rubare due barche: spettacolare inseguimento nel Po

663
Tempo di lettura: < 1 minuto

Inseguimento di canoe a colpi di remi per fermare un ladro di barche

Sembra la scena di un film ma è accaduto a Torino: inseguimento sul Po a bordo di canoe per fermare un ladro che ha tentato di rubare due barche.

Un giovane 19enne originario della Guinea, è riuscito ad introdursi, nella notte, nella sede della storica Società Canottieri Armida. È riuscito ad impossessarsi di due piccole imbarcazioni ormeggiate nel molo e ha tentato di allontanarsi lungo il fiume

circolo canottieri armida torino
Tenta di rubare due barche: spettacolare inseguimento nel Po

Un inseguimento degno degli Abbagnale

Probabilmente il ladro, dopo aver legato le due imbarcazioni una con l’altra, era convinto di agire indisturbato e potersi allontanare tranquillamente.

Ma così non è stato. Un carabiniere forestale libero dal servizio e un impiegato del circolo hanno assistito al furto in diretta e si sono accorti di quanto stava accadendo. Hanno deciso di unire le forze per inseguire il giovane.

E così inizia uno spettacolare inseguimento nel Po. Il malvivente nella canoa di testa delle due rubate e il carabiniere con l’impiegato su un’altra canoa dietro ad inseguirlo.

A forza di colpi di remi, con una intesa degna degli Abbagnale, hanno ridotto lo svantaggio ed hanno raggiunto il malvivente che, a quel punto, non poteva far altro che arrendersi.

Costretto a raggiungere nuovamente la riva è stato poi arrestato dai Carabinieri della stazione di San Salvario che, nel frattempo, erano stati allertati.

663

Related Articles

663
Back to top button
Close
Close