Articoli HPUrbanistica

Tornano attivi gli autovelox sulla tangenziale di Torino e sulle autostrade

2946
Tempo di lettura: < 1 minuto

Di nuovo attivi gli autovelox sulla tangenziale di Torino: i controlli effettuati dalla Polizia Stradale

Sono nuovamente attivi gli autovelox sulla tangenziale di Torino.

Le cabine per il controllo della velocità hanno fatto il loro ritorno alle operazioni nei tratti di strada in cui sono presenti, snodi fondamentale e super trafficati della città.

La tangenziale del capoluogo piemontese ha accolto i due box di controllo in due punti distinti. Uno è stato applicato sulla Tangenziale Sud in direzione Piacenza, nelle immediate vicinanze dello svincolo di Stupinigi nel Comune di Nichelino.

L’altra apparecchiatura ha trovato posto sulla Tangenziale Nord, in direzione Milano, all’altezza dello svincolo Regina Margherita a Torino.

Gli autovelox erano già entrati in funzione all’inizio dell’anno, prima che scoppiasse l’emergenza Coronavirus. Dopodiché, con la diffusione del Covid-19 e la conseguente crisi sanitaria, la loro funzione è venuta meno, anche a causa della notevole riduzione del traffico veicolare. Lo stop ai dispositivi è durato qualche mese e, ora, gli apparecchi sono pronti a segnalare nuovamente le irregolarità.

Gestione e monitoraggio degli autovelox sulla tangenziale di Torino


I dispositivi di controllo della velocità sono stati montati nello scorso mese di febbraio dalla società Ativa. Dopo alcuni giorni di collaudo e di informazione per i cittadini, le apparecchiature erano state date in gestione agli agenti della polizia stradale.

Occorrerà il controllo continuo del transito dei veicoli, che spesso generano una grande quantità di incidenti. Una decisione, quella dell’installazione degli autovelox, che è stata resa necessaria proprio dalla volontà di ridimensionare il numero di infrazioni. Di conseguenza, lo scopo a cui si mira principalmente è quello di incentivare il rispetto dei limiti per accrescere il livello di sicurezza.

Gli autovelox saranno operativi tutti i giorni, ma non 24 ore su 24. Saranno accesi per quattro ore al giorno, e non in contemporanea. Sarà lasciata alla Polizia Stradale la possibilità di stabilire in quali momenti della giornata dovranno essere operativi i velox. Sarà indicata l’accensione sul sito della Polstrada e sui cartelloni luminosi, ma non sarà possibile conoscere gli orari, proprio per non dare riferimenti agli automobilisti e per costringerli a rispettare i limiti sempre, per non incorrere in pesanti sanzioni.

2946

Related Articles

2946
Back to top button
Close
Close