Articoli HPEnogastronomia

Nutella conquista la Francia: boom di vendite in periodo di quarantena

736
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nutella consola la Francia durante l’emergenza Coronavirus.

La famosissima crema alle nocciole prodotta dalla Ferrero ha letteralmente spopolato al di fuori dai confini nazionali in questo drammatico periodo, soprattutto durante la quarantena.

In tutta Italia andavano a ruba farina e lievito, che erano diventati praticamente introvabili per settimane intere.

-->

Due elementi fondamentali per consentire a chi restava a casa di cimentarsi in cucina nella preparazione di diverse prelibatezze. Dall’altra parte delle Alpi, invece, a essere richiestissima era la Nutella, che è stata acquistata come mai era successo prima.

I numeri diffusi dai vertici aziendali sembrano dunque dare ragione alla teoria che vuole la Nutella come grande antidepressivo.

Nutella conquista la Francia: boom di vendite in periodo di quarantena

Gli aumenti in termini numerici

Ferrero ha fatto sapere che Nutella ha fatto registrare un aumento delle vendite quantificabile nel 50% in più rispetto ai normali regimi. In termini assoluti, i nuovi consimatori sono stati oltre un milione e hanno contribuito all’aumento delle vendite con gli acquisti al supermercato e online.

I vasetti di Nutella sono dunque scomparsi rapidamente dagli scaffali degli esercizi commerciali francesi, rendendo anche più richiesta e complicata la consegna mediante internet.

Una gran bella notizia, che va a compensare un periodo piuttosto negativo per l’azienda di Alba. Nel periodo di Pasqua, infatti, il giro di affari relativo alle uova, alle barrette e alle colombe aveva fatto registrare una contrazione del 20%.

Insomma, una piacevole scoperta per Ferrero, che riesce a limitare i danni in un periodo piuttosto complicato per tutti con uno dei suoi cavalli di battaglia.

736

Related Articles

736
Back to top button
Close
Close